Porto di Ancona, è deceduto l’Ammiraglio e imprenditore Ubaldo Scarpati

637
Ubaldo Scarpati

Fu Comandante del Porto di Ancona dal 1995 al 1999, passò poi al mondo dell’impresa fondando nel 2004 con Frittelli Maritime e MSC la ACT – Adriatic Container Terminal

Lutto al Porto di Ancona per la scomparsa di Ubaldo Scarpati. Ad annunciarne la scomparsa sono i familiari Eva con Francesca e Giacomo: “Sei sempre stato il riferimento per tutti noi come la Stella Polare lo è per i suoi marinai. Continua ad illuminare il nostro cammino nell’attesa di incontrarci nella Luce dell’Altissimo”.

“La comunità portuale di Ancona perde una delle sue anime storiche, – si legge sul profilo FB dell’Autorità di Sistema di Ancona – l’ammiraglio Ubaldo Scarpati, che è stato comandante del porto di Ancona dal 1995 al 1999, partecipando alla nascita dell’Autorità portuale prima e poi dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale come componente dell’Organismo di partenariato. È stato anche comandante dei porti di Napoli, Salerno e Palermo. Ad Ancona è stato fra coloro che hanno contribuito a creare una delle aziende dello scalo, l’ACT. Molti di noi lo ricordano per la sua fermezza, la gentilezza e il suo sorriso. Un grande abbraccio alla sua famiglia e a tutti coloro che hanno avuto l’onore di conoscerlo e di lavorare con lui”.

Di origine campane rappresentava appieno lo spirito di quella regione, lo ricordiamo anche noi di Adriaeco con affetto quando passò dalla divisa al mondo dell’imprenditoria, come il Presidente di ACT amava ricordare. Una scelta di vita la sua legata anche al bel rapporto che aveva con la città di Ancona. Ora il pensiero e le nostre più sentite condoglianze vanno alla famiglia.

Gabriele Costantini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here