E’ passato nelle Marche il Clima Tour di Gianfranco Mascia

521

E’ arrivato nella Marche, dopo l’Umbria, il Clima Tour di Gianfranco Mascia, il viaggio di oltre 2.000 km in bici che l’autore percorrerà nel nord e centro Italia per presentare il suo libro “Come Osate” (Vallardi Editore) sui Fridays for Future, e la rivista Ecologica.

Prima tappa a Pergola, dove era presente la sindaca Simona Guidarelli, che ha accolto il Clima Tour, spiegando i vari progetti ecologisti che il comune sta portando avanti. L’iniziativa è stata molto partecipata, con parecchie persone che sono intervenute, nonostante il maltempo. Vi era inoltre l’assessore al turismo Sabrina Santelli, che ha sottolineato l’importanza di iniziative come il Clima Tour per far conoscere il problema della crisi climatica nel paese. Gianfranco ha spiegato come il territorio marchigiano abbia giocato un ruolo chiave per l’agricoltura biologica: Alce Nero, originario di questa regione, ha portato i prodotti italiani nel mondo e ha sottolineato il nesso fra ecologia ed economia nel prendersi cura della nostra casa comune (entrambi i termini derivano da “oikos”, che in greco significa “casa”).

Nella mattina di oggi (14 luglio), l’evento si è tenuto presso la Paradise Zona di Gabicce Mare in collaborazione con Slow Food, dove l’autore ha anche ricevuto la maglia di ”MarcheOutdoor” da parte di Gianluca Carrabs – amministratore unico di Svim – per testimoniare il suo grande impegno per il clima. Carrabs ha inoltre affermato “Marcheoutdoor porta avanti un nuovo modello di sviluppo integrato, per l’economia del nostro territorio, tramite un volano già testato e in forte crescita, quello del turismo outdoor. Un raccordo trasversale per l’area dell’Appennino, creando un modello in grado di intensificare un prodotto turistico slow, collegato all’ambiente e alla cultura del territorio, favorendo l’incremento di posti di lavoro e il ripopolamento dei borghi. Utilizzando un sistema digitale in grado di delineare un viaggio lento, in bici o a piedi, alla scoperta di luoghi nascosti, dove il tempo sembra si sia fermato, dove il contatto con la natura e la qualità della vita diventa a favore di una forte destagionalizzazione dell’offerta, richiamo per un turista internazionale”.

Presente anche Roberta Fabbri, assessore di Gabicce Mare della Pubblica Istruzione, Cultura e Sanità, la quale ha affermato: “Sono veramente felice e orgogliosa di essere qui oggi a testimoniare l’impegno anche da parte del nostro comune, che già ha prestato molta attenzione verso quelle che sono le nuove esigenze dell’ambiente. Gabicce si sta muovendo per diventare un comune plastic-free già da quest’anno, quindi saranno tante le iniziative e proposte che verranno estese anche alle spiagge e alle scuole, tra cui anche la donazione di borracce di alluminio ai bambini della scuola primaria prevista già per il prossimo autunno. Anche noi, ospitando un gioiello naturale quale il Parco del San Bartolo, siamo molto attenti alle tematiche ambientali e siamo favorevoli alla promozione di un turismo sostenibile e volto soprattutto alla valorizzazione di quelle che sono le nostre bellezze naturali, nel tentativo di non contaminarle e di non distruggere l’ambiente ma fruendo in maniera cosiddetta dolce.”

Gianfranco Mascia è ripartito poi alla volta di Forlì, tappa successiva del suo Clima Tour.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here