AnconAmbiente all’interno dell’edizione 2021 di KUM!

188

L’evento curato da AnconAmbiente si svolgerà sabato 16 ottobre 2021 alle ore 14:30 presso il Magazzino Tabacchi e vedrà la dissertazione Laura Boella, già professore ordinario di Filosofia Morale e di Etica dell’ambiente presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università Statale di Milano, dal titolo: “IL DIRITTO AL FUTURO”

AnconAmbiente anche quest’anno sarà attore attivo all’interno dell’edizione 2021 di KUM! che si terrà nelle giornate del 15, 16 e 17 ottobre ad Ancona presso la Mole Vanvitelliana. Il grande tema scelto dai curatori per questo anno è: “Come ripartire. Cantieri”.
L’evento curato da AnconAmbiente si svolgerà sabato 16 ottobre 2021 alle ore 14:30 presso il Magazzino Tabacchi e vedrà la dissertazione Laura Boella, già professore ordinario di Filosofia Morale e di Etica dell’ambiente presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università Statale di Milano, dal titolo: “IL DIRITTO AL FUTURO”.
“Il Festival mira a tessere una rete fitta e

Antonio Gitto Presidente AnconAmbiente

proficua di rapporti con la città di Ancona, i suoi cittadini, nonché le realtà associative e aziendali che vi operano – ha dichiarato Antonio Gitto Presidente di AnconAmbiente S.p.A. – ed è per questo motivo che abbiamo voluto proseguire con la collaborazione già maturata nelle edizioni precedenti. Un evento culturale di grande spessore che riesce a lasciare il segno nelle coscienze anche sul tema ambientale che è alla base della nostra operatività aziendale”.

Roberto Rubegni Amministratore Delegato AnconAmbiente SpA

“Partecipare a un evento come questo – ha rilevato Roberto Rubegni Amministratore Delegato di AnconAmbiente S.p.A. – è un segnale importante tanto per i nostri dipendenti che per i cittadini che godono dei nostri servizi. AnconAmbiente è un tassello fondamentale nella gestione della città, ma la cura e rispetto della stessa è demandata alla cittadinanza. Un rapporto di reciproca ed equilibrata empatia che è oggi sinonimo di relazionalità non solo tra esseri umani, ma anche con l’ambiente”.

Laura Boella
Laura Boella è stata professore ordinario di Filosofia Morale e di Etica dell’ambiente presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università Statale di Milano. Ha dedicato numerosi studi e traduzioni al pensiero di GyörgyLukács e di Ernst Bloch, volgendosi successivamente al pensiero femminile del ‘900, in particolare a Hannah Arendt, Ágnes Heller, Jeanne Hersch, Simone Weil, Maria Zambrano e Edith Stein.  Il coraggio dell’etica. Per una nuova immaginazione morale (Cortina 2012), Le imperdonabili. Milena Jesenská, EttyHillesum, Marina Cvetaeva, Ingeborg Bachmann, Cristina Campo (Mimesis 2013),  Hannah Arendt. Un difficile umanesimo (Feltrinelli 2020)  e Cuori pensanti. Cinque brevi lezioni di filosofia per un tempo difficile (Chiarelettere 2020) elaborano il contributo delle pensatrici e di alcune scrittrici al pensiero contemporaneo e la loro eredità. Ha inoltre sviluppato il tema delle relazioni intersoggettive, dell’empatia e della simpatia proponendo un confronto critico tra l’attuale ricerca scientifica e la prospettiva fenomenologica.  Ha curato la nuova edizione italiana di M.. Scheler, Essenza e forme della simpatia (Franco Angeli 2010) e pubblicato Sentire l’altro. Conoscere e praticare l’empatia, Cortina 2006,  Neuroetica. La morale prima della morale (Cortina 2008) e Empatie. L’esperienza empatica nella società del conflitto, Cortina 2018.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here