Le regole più importanti dell’economia circolare

453

L’economia circolare è un modello vero e proprio economico di cui si parla molto oggi. La sua caratteristica peculiare consiste nel fatto che è in grado di rigenerarsi, assicurando così la sua sostenibilità. Alcuni concetti chiave dell’economia circolare sono rappresentati dal riciclo, dalla riparazione, dal ricondizionamento, dalla condivisione. A livello pratico i materiali prodotti vengono sempre alla fine del loro ciclo reinseriti nel sistema economico, quindi generano un nuovo valore. L’obiettivo è quello di ridurre gli sprechi e sfruttare tutte le risorse naturali a nostra disposizione.

Quali sono i principi fondamentali dell’economia circolare

La tecnologia sta rendendo sempre più possibili nuovi modelli di consumo. Infatti essa interviene in tanti ambiti, come i siti di slot e tanto altro ancora. Ed è proprio grazie alle nuove conquiste tecnologiche che è possibile affermare e portare avanti i principi che stanno alla base dell’economia circolare.

Un principio fondamentale è costituito dalla riduzione della quantità di rifiuti da gestire. Questo obiettivo si può raggiungere adottando delle specifiche misure che riguardano l’intero processo della produzione. Si può per esempio operare sugli scarti della lavorazione, che possono diventare degli altri prodotti in grado di essere commercializzati.

Inoltre è importante portare avanti dei trattamenti che evitino che un prodotto diventi rifiuto. Si tratta di allungare il ciclo di vita dei prodotti tramite il riciclo e il recupero in generale. Tutti questi obiettivi sono realizzabili anche mediante la condivisione di beni e di prodotti, secondo quello che è il principio della sharing economy.

Inoltre l’economia circolare punta ad un elemento importante, che è quello della sostenibilità, privilegiando l’utilizzo di energie rinnovabili e di materiali ecosostenibili.

Come l’economia circolare intende i prodotti

Abbiamo già fatto cenno al modo in cui l’economia circolare intende i prodotti e i beni che vengono realizzati. Secondo i principi fondamentali della circular economy tutti i prodotti possono essere trasformati in nuovi oggetti. Infatti, secondo questa intenzione, è valida l’affermazione in base ai quali i rifiuti non esistono.

Tutti i componenti di un prodotto sono pensati e realizzati con la principale finalità di adattarsi all’interno di un ciclo. Tutto questo serve a sfruttare meglio i vari componenti e quindi a consumare di meno.

Il riciclo e il riutilizzo acquistano un ruolo importantissimo, anche per dare nuovo valore ai prodotti che vengono di volta in volta messi in commercio. Ecco perché per esempio nell’ambito dell’economia circolare si fa molto ricorso alla rigenerazione.

Spesso tutti questi processi vengono condotti tramite l’utilizzo delle energie rinnovabili, nell’ottica dell’ecosostenibilità. Infatti, come abbiamo già descritto, per esempio si fa molto ricorso ai materiali ecosostenibili e alle fonti energetiche come quelli per esempio provenienti dalle biomasse.

Possiamo fare anche un esempio di economia circolare in relazione all’energia rinnovabile. L’esempio di cui stiamo parlando è rappresentato dagli impianti di cogenerazione. In questo tipo di impianti il calore che viene prodotto per lo sfruttamento dell’energia elettrica viene poi recuperato e riutilizzato per produrre energia termica.

L’economia circolare può portare molti vantaggi, soprattutto per quanto riguarda il rispetto dell’ambiente. Infatti i principi fondamentali, come il riciclo e il riutilizzo, sono alla base anche dell’ecosostenibilità.

Attraverso l’economia circolare ci si può impegnare ad un uso consapevole delle risorse, riducendo per esempio il consumo di plastica e preferendo prodotti realizzati con materiali green. In generale, affermando i principi della circular economy, si rivedono tutte le abitudini dei consumatori, portando ad una riduzione dell’impronta dei consumi e ad una riduzione delle emissioni inquinanti e allo stesso tempo garantendo comunque il sostegno alla crescita economica.

Tutto parte dalla consapevolezza di come l’impronta green che lasciamo sul nostro pianeta sia fondamentale soprattutto in termini di potenzialità per lo sviluppo futuro dell’abitabilità sulla Terra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here