Spartan Tech lancia Track4Trust il progetto a impatto zero per tracciare in blockchain le filiere dell’agricoltura

361

Renda: “un processo etico e sostenibile che darà benefici a tutta la filiera a partire dai piccoli produttori fino ai consumatori”


Garantire prodotti della migliore qualità organolettica possibile, valorizzare i piccoli produttori e tracciare interamente la filiera.
Sono queste alcune della caratteristiche chiave di Track4Trust il progetto lanciato da Spartan Tech
, start up milanese specializzata nello sviluppo di soluzioni blockchain ad alta efficienza e caratterizzate da un’importante attenzione alla sostenibilità.
Spartan Tech si contraddistingue per un’attenzione particolare allo sviluppo di soluzioni ad alto impatto sociale ed ambientale che stanno riscuotendo grande successo, tra l’altro, per facilità d’uso e costi accessibili.

“Lavoriamo da tempo – dichiara il ceo di Spartan Tech Paul Renda,  per portare l’innovazione e le opportunità che ha con sé non solo ai grandi operatori e alle imprese più strutturate ma anche a realtà minori che altrimenti rischiano di essere lasciate indietro dall’evoluzione tecnologica. Oltre all’Italia stiamo portando questo approccio anche in diverse aree del mondo. In Kenia ad esempio è partito un progetto per la tracciabilità di filiera della frutta secca portata ad un livello di analiticità e trasparenza estremo. Tutti i passaggi, dalla semina al consumatore vengono tracciati, monitorati ed analizzati al fine di capire, grazie al machine learning e ai nostri analisti, quali sono le metodologie di produzione che permettono di avere il miglior prodotto possibile e, in parallelo, quali scelte di processo consentono di portare maggior beneficio ai consumatori in termine di qualità della vita.
Il progetto si basa sulla valorizzazione dei piccoli produttori, a cui raramente riescono ad arrivare queste informazioni, dando loro la possibilità di comprendere quali sono i prodotti che devono coltivare e comprendendo cosa il mercato è realmente interessato ad avere.
In una filiera così lunga- continua Renda- sono informazioni a cui i piccoli produttori oggi non hanno accesso.
Con lo stesso format abbiamo partecipato ad una gara internazionale molto complessa che punta a tracciare i prodotti di oltre trenta mila piccoli produttori africani di caffè. Soggetti che subiscono le dinamiche di mercato e che con questo progetto potranno ricavare una parte del valore aggiunto. Valore aggiunto normalmente trattenuto dai trader e da altri soggetti che, specie in questo momento, speculano nella filiera sulla provenienza delle materie prima.”
Il progetto prevede l’aggregazione dei dati di produzione e l’elaborazione di informazioni al fine di offrire alle cooperative di cui fanno parte preziosi suggerimenti relative al prodotto, al processo di lavorazione, fino ad arrivare alle oscillazioni nelle richieste da parte di buyer internazionali.
“L’obiettivo è anche qui- conclude Renda- portare maggior valore aggiunto nelle produzioni,  allineare le produzioni da un lato a prodotti con migliori caratteristiche organolettiche e dall’altro alle esigenze del mercato. Oggi le esigenze sono dettate dai trader che determinano quale prodotto ha senso o meno portare sul mercato. Riteniamo che ciò abbia dato vita a speculazioni e a sistemi che penalizzano sia i consumatori che i piccoli produttori. Stiamo lavorando per portare un vantaggio in termini di trasparenza, riequilibrio e, non ultimo, promozione della sostenibilità.
E maggiore sostenibilità nella distribuzione del valore metterà in condizione i coltivatori di reinvestire portando beneficio nella qualità delle produzioni e nello sviluppo del proprio territorio.”

Spartan Tech
Spartan Tech ha lanciato in partnership con LifeGate Lifecredit, la prima piattaforma in blockchain per la gestione integrata di ecobonus, sismabonus e ristrutturazione edilizia con l’obiettivo di tutelare i clienti, le casse dello Stato e l’intero processo adottata da tanti player del mondo bancario e commerciale come MediaWorld.
Lifecredit (https://lifecredit.lifegate.it) è la piattaforma nativa blockchain per la gestione di ecobonus e superbonus che ha ormai superato 500 milioni di euro di crediti fiscali contrattualizzati per un totale di più di 50 mila pratiche. La piattaforma è pensata per caricare i documenti necessari e guidare i clienti MediaWorld in ogni passaggio. L’utilizzo è molto semplice e si basa su un’architettura fondata sull’intelligenza artificiale, il machine learning e la blockchain, in questo caso pubblica che, in caso di contestazioni, presenta garanzie legali molto più solide rispetto a una privata. Ad ogni passaggio, le tecnologie applicate consentono di apportare migliorie al processo, per renderlo ancora più performante.
Spartan Tech è tech company – il cui payoff è “Tecnologia democratica, tecnologia etica” – nata con il fine di colmare un gap sul mercato offrendo soluzioni Blockchain all’avanguardia dal punto di vista tecnologico caratterizzate da una spiccata facilità di utilizzo.
Tutta l’attività Spartan Tech è connotata da una grande attenzione rispetto ai temi della sostenibilità: per questo le soluzioni sono sviluppate in modo da differenziarsi per un consumo energetico di diversi ordini di grandezza inferiore rispetto agli standard di settore.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here