Programma Interreg VI-A Italia-Slovenia 2021-2027: impegnati 31,3 milioni di euro

186

Il Comitato di sorveglianza del “Programma Interreg VI-A Italia-Slovenia 2021-2027”, il progetto approvato dalla Commissione europea nell’ambito dell’obiettivo “Cooperazione territoriale europea” in Italia e Slovenia, ha deliberato misure per l’impiego di 31,3 milioni di euro di risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) su un totale di 88 milioni di finanziamento complessivo. A riferirlo è stata l’assessore alle Finanze Barbara Zilli.

Tra le iniziative attuative del processo di spesa, rientra lo stanziamento di 14,3 milioni di euro per l’approvazione del primo bando previsto dal Programma, dedicato alla capitalizzazione dei risultati conseguiti dai progetti della programmazione transfrontaliera Italia-Slovenia 2014-2020. Saranno invece collocati 3,5 milioni di euro nell’ambito del progetto “Adrioncycletour”, l’itinerario ciclistico lungo la costa del Mare Adriatico in Italia e in Slovenia con cui si punta a definire un prodotto turistico transfrontaliero innovativo e sostenibile. Altri fondi saranno infine utilizzati per approvare il Regime di esenzione per gli aiuti di Stato e le linee guida da adottare, sia a livello di Programma sia di progetti, per le attività di comunicazione e divulgazione.

Il Comitato di sorveglianza si è inoltre posto l’obiettivo di approvare, entro la fine dell’anno, i progetti strategici “Carso/Kras II” (Geoparco del Carso) e “Poseidone” (promozione dell’area costiera e marittima e tutela della biodiversità), nonché il Fondo per piccoli progetti gestito dal Gruppo europeo di cooperazione territoriale (Gect) e destinato alle iniziative di “Nova Gorica e Gorizia Capitale europea della Cultura 2025”.

“Questa proficua collaborazione tra Italia e Slovenia – ha rilevato l’assessore Zilli – ha consentito l’approvazione in tempi rapidi di importanti procedure decisorie, che assicurano il pronto avvio della fase di attuazione del nuovo Programma transfrontaliero e accelerano il processo di spesa dei fondi europei”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here