Ancona, Sisma, 60 mila euro di impegnati per le spese di prima emergenza

209

Per fare fronte alle prime spese derivanti dall’emergenza terremoto la Giunta comunale ha deliberato di mettere a disposizione 60 mila euro del fondo di riserva del bilancio comunale: 40 mila per le spese sociali di accoglienza e ospitalità e 20 mila per il pronto intervento di sistemazione e ripristino. Rispetto all’ospitalità si è deciso di trasferire il servizio dal PalaRossini al Palaindor dove sono stati individuati ambienti idonei e accessibili per le esigenze dei cittadini che hanno le abitazioni inagibili. In tale contesto l’Amministrazione è attiva con i suoi dipendenti e si avvale della preziosa collaborazione di Croce Rossa, Associazione Nazionale Carabinieri e associazioni di Protezione Civile. Sono stati effettuati da parte dei tecnici comunali oltre 200 sopralluoghi per scuole, impianti sportivi, sedi comunali, aggregative e sociali, viadotti, musei, cimiteri. Le attività di verifica stanno proseguendo in queste ora anche relativamente agli edifici scolastici. Una volta concluse, verrà data comunicazione degli esiti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here