Carburanti: Udicon, imprese non temano inchiesta Antitrust

477

“Fa riflettere la notizia dell’avvio dell’istruttoria dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) nei confronti dei principali marchi di carburanti, volta a controllare il prezzo al dettaglio che i singoli benzinai applicano direttamente alla pompa di benzina. Come associazione di consumatori, siamo da sempre impegnati a tutelare gli interessi dei consumatori e a garantire loro un prezzo equo per i carburanti”. Così in una nota il Commissario Straordinario di Udicon, Martina Donini.
“Forse qualcosa non sta funzionando nel settore dei carburanti e l’inchiesta dell’Antitrust sarà indicativa nel chiarire e accertare le varie responsabilità laddove presenti. Il carburante è fondamentale non solo per gli spostamenti e la mobilità delle famiglie ma soprattutto per il trasporto merci. È quindi un mercato che necessita di essere controllato. Vogliamo sottolineare che i benzinai che dichiarano il prezzo effettivo non hanno nulla da temere, poiché stanno operando in modo trasparente e legittimo. Siamo convinti che la trasparenza nei prezzi sia fondamentale per garantire un mercato equo e competitivo”, ha continuato Donini.
“Ci auguriamo che l’inchiesta dell’Antitrust possa portare a una maggiore chiarezza nei prezzi dei carburanti e che i consumatori possano avere la certezza di pagare un prezzo giusto per il carburante. Ricordiamo che se aumentano i prezzi dei carburanti, aumentano i prezzi generalizzati. Occorre evitare che le condotte dei pochi possano dar vita alla corsa isterica dei prezzi e a condotte speculative. Siamo pronti a collaborare con l’Antitrust e le autorità competenti per garantire la tutela dei consumatori e un mercato controllato e stabile per tutti”, ha concluso il Commissario Straordinario Donini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here