Monteverro al Prowein

645

Monteverro, cantina gioiello di Capalbio, con le sue vigne dolcemente adagiate sulle colline della Maremma autentica– sarà a Prowein, una delle più importanti piattaforme internazionali che riunisce professionisti del settore del Vino proveniente da tutto il mondo. La Cantina rinnova la sua partecipazione a questo evento strategico per il posizionamento, in primis sul mercato tedesco.

 

“Siamo entusiasti di partecipare al Prowein, una delle più grandi e prestigiose fiere internazionali del vino che vanta quest’anno oltre 6.000 espositori provenienti da circa 60 paesi”, commenta Georg Weber proprietario della Tenuta insieme alla moglie Julia. “È un’opportunità unica per presentare i nostri vini a un pubblico internazionale di appassionati ed esperti del settore. Siamo felici di condividere i nostri vini e fieri di presentare la nostra prima annata con certificazione biologica”.

 

La cantina, infatti, fin dalla sua fondazione – a inizio anni 2000 – ha seguito i dettami della sostenibilità e del regime biologico ma solo nel 2016 ha avviato le pratiche per la certificazione. “Il Prowein è il palcoscenico ideale per presentare l’annata 2019 delle nostre referenze di punta – Monteverro, Tinata, Chardonnay e Terra di Monteverro – la prima a certificazione biologica”, continua Weber. “Siamo certi che la nostra partecipazione sarà come sempre un’ottima occasione di confronto con i visitatori, che avranno l’opportunità di degustare i nostri vini e di conoscere la nostra filosofia di produzione”.

 

L’obiettivo è sempre quello di continuare a elevare la qualità dei vini, perseguendo lo stile aziendale di massima eleganza, legame con il territorio e rispetto della natura e dei suoi tempi. La cantina Monteverro è conosciuta per la sua attenzione ai dettagli e per la sua passione per la produzione di vini di alta qualità. “Da sempre usiamo tecniche di viticoltura sostenibile e lavoriamo solo con le migliori uve per creare vini che riflettano il terroir e la personalità della regione”, aggiunge Matthieu Taunay, enologo della cantina.

 

Appuntamento dal 19 al 21 marzo, a Düsseldorf, Pad. 16 stand D 84

Alcuni cenni su Monteverro

Nasce agli inizi degli anni 2000 da un’idea visionaria del proprietario Georg Weber, alla ricerca del luogo ideale dove dar vita al suo progetto di produrre vini di eccellenza. La scelta è pressoché già scritta: un amore incondizionato lega Georg alla Toscana, ma la vera intuizione è aver eletto a sua nuova dimora un territorio un po’ al di fuori dei circuiti vinicoli tradizionali. Una terra autentica e naturale, ricca di tradizioni e genuinità. Un grande lavoro in vigna e scelte attente in cantina si ripetono da 13 vendemmie per dare vita alle 6 eccellenze di Monteverro: il capofila taglio bordolese Monteverro, il fratello minore Terra di Monteverro, uno Chardonnay in purezza e un intrigante Syrah Grenache chiamato Tinata e due vini di base, Vermentino e Verruzzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here