Adiconsum: Sì a norme migliorative della sicurezza stradale dei cittadini-consumato

336

Il numero sconvolgente di morti sulla strada nel 2022 (3.120) non possono lasciarci indifferenti e non richiedere un intervento da parte del Governo con una decisa riforma del Codice della Strada – dichiara Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum nazionale

 

La posizione espressa al Question time alla Camera dal Ministro Salvini è condivisibile – afferma Andrea Di Palma, Segretario nazionale Adiconsum – La diversificazione della mobilità su strada con la possibilità di utilizzare varie modalità di trasporto, c. d. mobilità dolce, va regolamentata, come si evince dai numerosi incidenti, anche mortali, accaduti. Bene quindi il pacchetto di norme sulla micromobilità contenuto nel disegno di legge in via di definizione con l’introduzione di casco, targa e assicurazione obbligatorie, nonché sanzioni per i parcheggi in aree non regolamentari, come i posti per i disabili, o per senso di marcia opposto a quello consentito.

 

Riteniamo che la sicurezza stradale sia un tema prioritario, che va attenzionato in tutte le sue sfaccettature – conclude De Masi – Diamo il nostro sostegno a misure che si prefiggono l’obiettivo di migliorare la sicurezza dei cittadini-consumatori in strada, non penalizzando quelli che rispettano le regole. Auspichiamo anche una maggiore presenza di controlli da parte delle Autorità preposte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here