Sostenibilità e DNSH: Aruba ottiene da Bureau Veritas la dichiarazione di conformità al Codice di Condotta per l’efficienza energetica dei data center

670

Aruba è la prima azienda italiana a ricevere da un ente terzo la dichiarazione di verifica sul Codice di Condotta che, assieme alla certificazione ISO 14001, garantisce il rispetto del DNSH (Do No Significant Harm), essenziale alle imprese per l’accesso ai finanziamenti del PNRR

 

 


Aruba, il principale cloud provider italiano e leader nei servizi di data center, web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini, annuncia di essere la prima azienda italiana ad aver ricevuto la dichiarazione di verifica di conformità dei Data Center del campus tecnologico di Ponte San Pietro al Codice di Condotta europeo per l’Efficienza Energetica dei Data Center (CoC), a seguito dell’audit tenuto da un ente di verifica terzo, quale Bureau Veritas.

 

Il Codice di Condotta per l’efficienza energetica dei data center è stato istituito dalla Commissione Europea in risposta all’aumento del consumo energetico dei data center con l’obiettivo di informare e stimolare gli operatori del settore a ridurre tale consumo in modo economicamente vantaggioso, senza ostacolare la funzione mission critical dei data center. L’attenzione è posta su come migliorare la domanda di energia all’interno del settore dei data center, aumentando la consapevolezza e raccomandando le best practice in termini di efficientamento energetico.

 

La dichiarazione di verifica CoC ottenuta da Aruba rappresenta la garanzia di conformità rispetto alle best practice del Codice, sviluppate a cura del Joint Research Centre europeo, e suddivise per aree tematiche – quali utilisation, management and planning, IT, cooling, power, building e monitoring – con la finalità di ridurre concretamente i consumi energetici.

 

Al contempo, rappresenta un vantaggio competitivo per tutti i clienti, in quanto garantisce il rispetto di uno dei principali requisiti previsti per i data center dal principio DNSH (Do No Significant Harm), il criterio di tutela ambientale che le aziende sono tenute ad osservare per poter accedere ai finanziamenti del PNRR. Di fatto, secondo questo principio, le aziende che si impegnano a contribuire – tramite le proprie attività economiche – alla tutela dell’ecosistema, non devono arrecare alcun danno significativo all’ambiente.

In aggiunta, questo Codice di Condotta contribuisce alla conformità ai requisiti del framework del Climate Neutral Data Center Pact, di cui Aruba è firmataria insieme ad altri provider europei, con l’obiettivo di rendere i data center neutri dal punto di vista climatico entro il 2030.

 

“Siamo orgogliosi di essere la prima azienda italiana a ricevere la dichiarazione di verifica del Codice di Condotta europeo per l’efficienza energetica dei data center” – ha commentato Giancarlo Giacomello, Head of Datacenter Offering di Aruba Enterprise – “Si tratta di un ulteriore impegno all’interno del piano che stiamo attuando in maniera concreta per ridurre al minimo l’impatto ambientale della nostra rete di Data Center. Essere parte attiva all’interno di questo progetto, inoltre, implica offrire un contributo anche ai nostri clienti che, affidandosi ad un partner che rispetta i requisiti del DNSH previsti per i data center, saranno agevolati nell’accesso ai finanziamenti del PNRR.”

 

Andrea Filippi, Certification Service Line Manager afferma: “Siamo lieti di aver collaborato con Aruba per garantire la trasparenza sull’applicazione delle migliori pratiche previste dal Codice di Condotta europeo per l’efficienza energetica dei data center, un elemento importante che consente ad Aruba di confermare l’impegno nel garantire il rispetto ambientale e le migliori prestazioni energetiche dei propri asset. Tale collaborazione conferma inoltre il ruolo e le competenze di Bureau Veritas nello sviluppo ed erogazione di servizi dedicati alla sostenibilità dei datacenter, in continuità al lavoro svolto per la definizione del framework per il Climate Neutral Datacenter Pact.”

 

Aruba S.p.A.

Aruba S.p.A., fondata nel 1994, è il principale provider italiano di servizi cloud e il leader in Italia per i servizi di data center, cloud, hosting, trust services, e-mail, PEC, registrazione di domini e firma digitale. La società, con un capitale interamente italiano, si rivolge a privati, professionisti, imprese e Pubblica Amministrazione. Aruba gestisce una vasta infrastruttura che comprende 2,6 milioni di domini registrati, 9,4 milioni di caselle e-mail, 8,8 milioni di caselle PEC e 130.000 server gestiti, offrendo servizi a un totale di 16 milioni di utenti. Aruba PEC e Actalis sono le due Certification Authority di Aruba, entrambe accreditate presso AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), e forniscono servizi qualificati nel campo della sicurezza informatica, compresa la firma digitale. Nel marzo 2021, Aruba ha ampliato la propria offerta entrando nel mercato delle telecomunicazioni con servizi di connettività ultra-broadband in tutto il territorio nazionale. Questi servizi si basano sulla rete completamente in fibra ottica (FTTH – Fiber To The Home) di Open Fiber.
In quasi 30 anni di attività, Aruba ha sviluppato un’ampia esperienza nella progettazione e nella gestione di data center ad alta tecnologia, di proprietà e distribuiti su tutto il territorio italiano. Il più grande si trova a Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, ed è caratterizzato da infrastrutture e impianti “green by design” conformi ai più elevati standard di sicurezza del settore (Rating 4 ANSI/TIA-942 e ISO 22237), nonché progettati per ridurre al minimo l’impatto ambientale. Dal 2015, Aruba soddisfa completamente il proprio fabbisogno energetico utilizzando al 100% energia proveniente da fonti rinnovabili. Inoltre, produce ulteriore energia pulita attraverso impianti fotovoltaici, sistemi di raffreddamento da acqua di falda e centrali idroelettriche. Aruba si impegna anche a implementare soluzioni di efficienza energetica nei suoi data center, dimostrando il suo impegno per la sostenibilità. Il network delle infrastrutture si estende anche in Europa, con un data center di proprietà in Repubblica Ceca e strutture partner situate in Francia, Germania, Polonia e Regno Unito. Questa presenza internazionale consente ad Aruba di offrire servizi e soluzioni integrate a livello europeo. Aruba è attivamente coinvolta nella comunità, supportando progetti sociali e iniziative culturali. L’azienda promuove l’inclusione digitale, la formazione tecnologica e il sostegno all’innovazione attraverso programmi e partnership con enti, istituzioni e organizzazioni del terzo settore. Inoltre, Aruba ha stabilito partnership strategiche con importanti aziende tecnologiche e istituzionali che consentono di offrire soluzioni integrate e di alta qualità ai clienti, garantendo servizi completi e affidabili nel campo delle tecnologie digitali. Con una forte presenza sul mercato italiano e una crescente rilevanza a livello internazionale, Aruba si distingue per la leadership nel settore dei servizi cloud, data center e soluzioni di connettività. Aruba è impegnata nell’innovazione tecnologica, nella sostenibilità e nello sviluppo di soluzioni all’avanguardia. L’azienda continua ad investire in ricerca e sviluppo per offrire ai propri clienti servizi e prodotti avanzati e soddisfare le esigenze sempre più complesse e diverse dei clienti, adattandosi al mercato digitale in continua evoluzione.
Per ulteriori informazioni sul Gruppo Aruba, si può visitare il sito web:
https://www.aruba.it

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here