Pnrr – Ecosistema Inest e Blue Economy: Units presenta 2 bandi a cascata del valore complessivo di oltre 3 milioni di euro

525

iNEST Interconnected Nord-Est Innovation Ecosystem” è uno degli 11 Ecosistemi dellInnovazione finanziati dal PNRR – NextGenerationEU. Al suo interno, il progetto Spoke 8 Maritime, Marine and Inland Water Technologies: Towards a Digital Twin of the Upper Adriatic” è coordinato dallUniversità degli Studi di Trieste (Dipartimenti di Ingegneria e Architettura, Matematica e Geoscienze, Scienze Chimiche e Farmaceutiche, Scienze della Vita).

 

Le attività di ricerca e trasferimento tecnologico sviluppate nello Spoke 8 riguardano il settore delle tecnologie marittime, marine e delle acque interne, al fine di sviluppare un Gemello Digitale del Nord Adriatico. Una sfida che richiede lintegrazione di conoscenze da diverse discipline e tecnologie coinvolgendo, grazie a bandi a cascata, grandi, medie e piccole imprese (MPMI) oltre che start-up interessate alle tematiche trattate.

 

Maria Cristina Pedicchio, responsabile di iNEST per UniTS, assieme al referente del Comitato Scientifico Inest per l’Ateneo giuliano Pierluigi Barbieri, hanno presentato a questo proposito due bandi di finanziamento del valore complessivo di oltre 3 milioni di euro, di prossima pubblicazione da parte del consorzio.

 

Il primo è rivolto a imprese del Triveneto. La dotazione finanziaria è di 2 milioni di euro e vi potranno concorrere piccole e medie imprese (MPMI), grandi imprese in modalità singola o collaborativa a condizione che vi partecipi almeno una MPMI. Organismi di ricerca (ODR) pubblici e privati potranno parteciparvi ma esclusivamente in collaborazione, con un costo sostenuto non maggiore del 30 % di quello ammissibile del progetto.

 

Il secondo bando, con una dotazione finanziaria di 1.175 milioni di euro, sosterrà progetti che saranno realizzati nel Mezzogiorno. Gli organismi di ricerca potranno parteciparvi come beneficiari esclusivamente in progetti in collaborazione e il costo sostenuto dall’insieme degli ODR non potrà superare complessivamente il 70 % di quello ammissibile del progetto.

I finanziamenti saranno assegnati a progetti di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale, con durata massima di 15 mesi e dovranno essere coerenti con le 5 tematiche di Spoke 8: biologia degli ecosistemi dellidrosfera, rischi fisico-chimici e impatti sullidrosfera, mobilità sostenibile via mare e nelle acque interne, pianificazione marittima e territoriale integrata mare-terra, sviluppo di un gemello digitale (Digital Twin) del Nord Adriatico.

 

Tra le priorità valutate si darà importanza alla parità di genere, alla protezione e valorizzazione dei giovani, nonché alla promozione dei principi di Open Science e Fair Data.

 

Allo Spoke 8 partecipano anche sette soggetti affiliati: quattro atenei (Università di Trento, Università IUAV di Venezia, Università Ca’ Foscari Venezia, Università degli Studi di Padova), lIstituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS, il Polo Tecnologico Alto Adriatico Andrea Galvani e lAutorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here