La Mole Ancona, Sensi d’Estate: Novecento di Alessandro Baricco

455

Victor Carlo Vitale porta in scena Novecento di Baricco. Mercoledì 26 luglio ore 21:30
Ancona, Corte della Mole Vanvitelliana
Ingresso libero

Prosegue la rassegna estiva “Sensi d’Estate” organizzata dal Museo Tattile Statale Omero presso la Corte della Mole Vanvitelliana di Ancona e giunta alla sua ventunesima edizione. Mercoledì 26 luglio alle 21:30, a quasi trent’anni dal debutto del monologo di Baricco, torna sulla scena Novecento nell’interpretazione di Victor Carlo Vitale, accompagnato al pianoforte da Alessandro Pellegrini. Disegno luci di Giovanni Caccia, costumi di Viviana Ginebri, produzione esecutiva e organizzazione Fabrizio Saracinelli.

Uno spettacolo immortale, sull’uomo, i suoi sogni e le sue paure con al centro la parola. È l’immortale fascinazione del narrare incantando i sensi, e una grande interpretazione di Victor Carlo Vitale.

Lo spettacolo di Vitale ha una lunga storia, debutta nel settembre del 1998 e poi approda a Roma nello spazio di Stanze Segrete diretto da Ennio Coltorti.
Nel febbraio 2000 debutta al Teatro Molière diretto da Mario Scaccia per poi andare in tournée in giro per l’Italia dal Friuli alla Sicilia e anche all’estero, riscuotendo notevole successo sia dalla critica che dal pubblico.
Scrive Victor Carlo Vitale nella presentazione dello spettacolo: «Che cos’è lo spettacolo per il narratore Tim Tooney? Una storia importante da raccontare perché solo quello gli è rimasto, la tromba l’ha venduta sostituendola con la leggenda che gli ha lasciato il “pianista sull’oceano”, la sua storia. Non è un caso che Baricco parli di musica, di mare e di un uomo che vivrà tutta la sua vita di questo, e si nutrirà di parole che gli vengono regalate, di emozioni e colori donati dai passeggeri che viaggeranno sulla sua terra, il Virginian. Tutto ciò lui lo tradurrà in musica. Non ha bisogno di scendere… quello è il suo mondo, la sua terra, la sua vita, tra una prua e una poppa nell’immensità dell’oceano».

L’ingresso allo spettacolo è libero. Si accettano prenotazioni per persone con disabilità al 342 50 60 364. In caso di maltempo gli spettacoli si terranno all’interno dell’Auditorium della Mole. Come gli anni scorsi il nostro pubblico potrà sostenere l’Associazione “Per il Museo Tattile Statale Omero ODV-ETS”.

Durante le serate di Sensi d’Estate, dalle ore 21:00 alle 24:00, la Collezione Design del Museo Omero è aperta e visitabile, eccezionalmente con ingresso gratuito.

La rassegna Sensi d’Estate 2023 è realizzata dal Museo Tattile Statale Omero in collaborazione con il Comune di Ancona – La Mole Ancona, Opera Società Cooperativa e Coop Culture, Associazione “Per il Museo Tattile Statale Omero ODV-ETS e con il supporto dei volontari del Servizio Civile Universale.

Biografia breve di Victor Carlo Vitale

Carlo Vitale (in arte Victor Carlo Vitale). Attore, Regista. Nasce a Napoli nel 1966.

Biennio 1989 – 90 frequenta la Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine. Il suo cammino artistico inizia nel 1990 dal teatro di strada per approdare subito ruoli in musical, commedia dell’arte, tragedie, teatro danza. In teatro viene diretto da: Giovanni Anfuso, Mario Scaccia, Nicasio Anzelmo, Aurelio Gatti, Tato Russo, Livio Galassi e molti altri.

Al cinema e televisione viene diretto, per citarne alcuni da: Maurizio Zaccaro, Gianfranco Albano, Emidio Greco, Lodovico Gasparini, Dario Baldi, Raffaele Mertez, Ugo Gregoretti, Luciano Odorisio, Michael Offman, Veronica Perugini. Interpreta importanti ruoli in film/fiction e teatro, al fianco di: Silvio Orlando, Mario Scaccia, Orso Maria Guerrini, Mita Medici, Franco Oppini, Giuseppe Fiorello, Giancarlo Ratti, Alessandro Gassman, Carlo Croccolo, Veronica Pivetti, Ugo Di Ghero, Renato Carpentieri, Giorgio Colangeli.

Direttore casting per i film e cortometraggi: Malerba di Simone Corallini – Il vaccino di Edoardo Ferraro – Crisalide di Davide Como – Aria Celeste di Chiara Cingolani. Come interprete negli ultimi tre anni: Come niente di Davide Como – Terra Bassa di Davide Como – Celeste Spontini di Alessandro Tarabelli – la Successione di Federica Biondi Lavora in televisione, al cinema alla radio, ma è il teatro la sua vera natura con consenso sia di pubblico che di critica, spaziando dalla commedia, ai classici, teatro danza, musical ed operetta.

Direttore Artistico della Compagnia Italiana di Operette stagione 2016-17-18 Direzione Artistica stagione teatrale Comunale di Treia (Mc) stagione 2014/15 – 15/16. Ha all’attivo più di 50 spettacoli come attore, circa 20 da regista e una decina di film. Educatore Teatrale collabora con importanti Accademie su tutto il territorio nazionale ed anche all’estero. Autore del libro “IL MIO DO – il cammino” – 2018 Ed. Guasco curato da Elena Casaccia.

Esordisce alla regia cinematografica nel 2019 con la realizzazione del cortometraggio “Dimenticanze” vincitore di numerosi premi in tutto il mondo.

Fonte: Redazione Museo Tattile Statale Omero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here