“Digital Servitization nel settore machinery”: anche ACIMIT e AMAFOND aderiscono all’Osservatorio

296

Prosegue in questi mesi il lavoro di incessante ricerca e raccolta dati sullo  sviluppo della servitizzazione nell’industria italiana a cura di Digital Industries World, l’Associazione per l’industria digitalizzata, e di ASAP Service Management Forum, Centro Interuniversitario di Ricerca sull’innovazione e la gestione dei Servizi nelle Imprese Industriali

L’Osservatorio “Digital Servitization nel settore machinery” da oggi può contare, inoltre, sulla collaborazione di altre due associazioni di categoria:  ACIMIT (Associazione Costruttori Italiani di Macchinario per l’Industria Tessile) e AMAFOND (Associazione  Italiana Fornitori Fonderie), infatti, hanno scelto di aderire al progetto che punta a rilevare il grado di maturità  dell’industria nel nostro Paese.

Queste due realtà si uniscono al consolidato parterre di associazioni a supporto e promozione della survey  che include UCIMA (Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il Confezionamento e  l’Imballaggio), ACIMAC (Associazione Costruttori Italiani Macchine Attrezzature per Ceramica), AMAPLAST (Associazione Nazionale Costruttori di Macchine e Stampi per Materie Plastiche e Gomma), Fondazione UCIMU (Istituto per la realizzazione di ricerche e studi settoriali, partecipata dall’Associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione), AITA-ASSOCIAZIONE ITALIANA TECNOLOGIE ADDITIVE, SIRI (Associazione Italiana di Robotica e Automazione) e ACIMALL (Associazione costruttori italiani di  macchine e accessori per la lavorazione del legno).

A dimostrazione dello spirito di squadra e di collaborazione che contraddistingue dal 2018 Digital Industries  World – secondo il motto “The power of many” –, e grazie alla nuova collaborazione con ACIMIT e AMAFOND, l’indagine sull’uso di servizi avanzati nel mercato dei beni strumentali italiano si apre a una percentuale più  ampia di aziende, in modo da poter rappresentare uno scenario il più diversificato possibile.

I dati forniti dalle realtà partecipanti all’Osservatorio “Digital Servitization nel settore machinery”, che continuerà  anche nel mese di dicembre, sono trattati con riservatezza e saranno divulgati in un secondo momento  soltanto in forma aggregata, senza indicazioni specifiche rispetto ai singoli rispondenti. Al termine dello  studio, questi ultimi beneficeranno della loro partecipazione grazie al report completo della ricerca e a un  paper personalizzato relativo al proprio posizionamento (benchmark statistico) nello scenario odierno.

Non solo, le aziende aderenti all’indagine potranno partecipare anche all’evento conclusivo, un’opportunità unica  per ricevere preziosi insight sui trend attuali e futuri del mercato di riferimento e per incontrare vari esperti  di settore, in un ambiente di confronto e vivace networking.

Per maggiori info e per aderire al progetto, visita il sito dedicato all’iniziativa https://public.digital-industries.it/osservatorio-digital-servitization

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here