Corto Dorico: oggi consegna del Premio Amnesty

329

La regista Hasmik Movsisyan riceverà il riconoscimento per “250 km”, commovente storia di coraggio e solidarietà tra persone in fuga dalla guerra

Oggi alle ore 11 al Centro di formazione arti sceniche Accademia 56 di Ancona (via Tombesi 8) si terrà l’evento di premiazione del Concorso internazionale di cortometraggi “Short on Rights / A corto di diritti”, organizzato da Amnesty Italia e Corto Dorico.

A ricevere il premio ci sarà Hasmik Movsisyan, regista armena che con il suo “250 km” si è
aggiudicata il riconoscimento nell’ambito dell’ultima edizione di Corto Dorico Film Fest,
svoltosi ad Ancona dal 2 al 10 dicembre. Il film racconta una fuga che diventa un viaggio di
commovente solidarietà fra vittime incolpevoli: le persone che pagano il prezzo più alto di
conflitti di cui non hanno alcuna responsabilità. Un lavoro che, come sottolinea la
motivazione del premio, ha saputo raccontare un conflitto poco noto, quello che coinvolge la popolazione civile del Nagorno-Karabakh, le cui conseguenze umanitarie perdurano e
producono instabilità e rifugiati, e per aver rappresentato attraverso quella guerra ogni
guerra che irrompe con violenza nella quotidianità.
L’opera di Hamsik Movsisyan si è aggiudicata anche il premio Gianni Rufini, riconoscimento
assegnato dalla Giuria Giovani formata da studenti delle scuole superiori della città che
hanno seguito un percorso formativo su cinema e diritti umani.

L’evento di premiazione, organizzato da Amnesty Ancona in collaborazione con Corto Dorico
e Accademia 56, prevede la proiezione del cortometraggio e l’incontro con l’autrice; sul
conflitto in Nagorno-Karabakh interverrà inoltre il giornalista Pierfrancesco Curzi.
Hasmik Movsisyan è nata a Yerevan, in Armenia, nel 1991. All'età di 11 anni si è trasferita con la famiglia a San Pietroburgo, in Russia, dove è cresciuta. Si è laureata in medicina all’Università Statale di San Pietroburgo, ma dopo la laurea ha deciso di seguire la sua vera passione per il cinema. Hasmik è stata ammessa al dipartimento di regia del Gerasimov Institute of Cinematography (VGIK), dove ha studiato sotto la guida di Alexander e Vladimirm Kott e di Anna Fenchenko nel laboratorio di lungometraggio. Il cortometraggio di Hasmik,  è nato come progetto studentesco, ma si è trasformato in un vero e proprio film indipendente.

Grazie alla sua passione per la narrazione e alla sua prospettiva unica sul mondo, i film di Hasmik catturano l'essenza dell’esperienza umana. Continua a creare film mche fanno riflettere e che ispirano e sfidano il pubblico.
L’evento di premiazione è ad ingresso gratuito; per informazioni: pagina facebook Amnesty
Ancona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here