“Dove arrivo con…”, la prova sul GRA di Roma che rivela autonomia, efficienza e consumi “reali” delle auto elettriche

246
Quando si parla di auto elettriche tutti si chiedono quanti km si possono realmente percorrere con queste vetture prima di dover ricaricare e quali sono i loro effettivi consumi e i costi di gestione in condizioni reali.
La risposta concreta arriva dalla nuova edizione di “Dove arrivo con…”, la più grande prova organizzata in Europa di vetture elettriche guidate in condizioni “reali” promossa dalle testate Motor1.com e InsideEVs che si svolge ogni anno sul Grande Raccordo Anulare di Roma (68,2 km). Questo “circuito pubblico” a forma di anello è particolarmente adatto per testare le automobili in quanto rappresenta un’autostrada urbana con un traffico variabile, in cui si alternano velocità di crociera autostradale a rallentamenti improvvisi, attese in coda e successive accelerazioni. Condizioni, queste, che mettono alla prova l’efficienza del motore e le capacità di recupero di energia della vettura elettrica.

11 auto elettriche a confronto
In questa quarta edizione dell’iniziativa sono state undici le vetture testate, tra le ultime novità offerte dal mercato e alcune in arrivo in Italia: SUV grandi e compatti, berline classiche, auto americane, cinesi, coreane, tedesche e una super ammiraglia. Le regole della prova? Uguali per tutte le auto: partenza con il 100% di ricarica e guida in carovana lungo la carreggiata esterna in senso antiorario (limiti di velocità di 130 o 110 km/h), climatizzatore acceso a 22 gradi con ventilazione automatica, finestrini chiusi, programma di guida normale e una sola persona a bordo. Il test di ogni singola auto si è concluso quando la batteria è arrivata al 5%.

Obiettivo della prova è sensibilizzare l’opinione pubblica sulle variabili che determinano l’autonomia, l’efficienza e i costi di viaggio delle auto elettriche e monitorare, attraverso questi parametri, l’evoluzione tecnologica dei prodotti oggi disponibili sul mercato. Comprendere questi numeri significa non solo prendere confidenza con l’auto elettrica, ma anche capire quali sono le specifiche tecniche che fanno la differenza e aiutano a scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze” ha spiegato Alessandro Lago, Direttore di Motor1.com e InsideEVs.it.

I risultati della prova: autonomia e consumi reali
Rispetto allo scorso anno, è cresciuta l’autonomia media delle auto testate compresa tra i 571 km (circa 8 giri di GRA) della Lucid Air e i 243 km (3,4 giri di GRA) della Lexus RZ. In media le auto provate hanno evidenziato un’autonomia reale inferiore del 28% rispetto al dichiarato in ciclo di omologazione WLTP.
Sul podio di questa speciale graduatoria si sono collocate la Tesla Model 3 (498 km), seguita a poca distanza dalla BMW i5 (489 km). Sopra i 400 km di autonomia anche la Hyndai IONIQ 6 (476 km), la BYD Seal (452 km), la Kia EV9 (448 km), e la Volkswagen ID.7 (400 km).
Chiudono questa classifica le vetture con una taglia di batteria più contenuta: FIAT 600e (282 km), Jeep Avenger (275 km), Toyota bz4X (249 km) e Lexus RX (243 km).

I dati più interessanti del test riguardano, come da tradizione, l’efficienza dei singoli veicoli, cioè i consumi effettivi di energia in kWh ogni 100 chilometri da cui conseguono i costi di ricarica che abbiamo stimato considerando tanto il costo della ricarica domestica (per chi dispone di un garage) che della ricarica alla colonnina pubblicata con un piano tariffario medio.

L’auto più virtuosa ed efficiente è stata la Tesla Model 3 con 15,1 kWh/100 km per un costo di 10 €/100 km, tallonata dalla Hyundai IONIQ 6 con 15,5 kWh e 10,30 € e da BMW i5 (16,6 kWh e 11 €). A seguire tutte le altre, sopra i 18 kWh/100 km e i 12 euro ogni 100 km.

RISULTATI PER AUTONOMIA

MODELLO AUTONOMIA
GRA
GIRI
DI GRA
AUTONOMIA
WLTP
CAPACITA BATTERIA
(effettiva)
CONSUMI
Lucid Air 571 km 7,9 839 km 112 kWh 19,6 kWh/100 km
Tesla Model 3 498 km 6,9 629 km 75,0 kWh 15,1 kWh/100 km
BMW i5 489 km 6,8 582 km 81,2 kWh 16,6 kWh/100 km
Hyundai IONIQ 6 476 km 6,6 614 km 74,0 kWh 15,5 kWh/100 km
BYD Seal 452 km 6,3 570 km 82,5 kWh 18,3 kWh/100 km
Kia EV9 448 km 6,2 563 km 96,0 kWh 21,4 kWh/100 km
Volkswagen ID.7 400 km 5,6 621 km 77,0 kWh 19,3 kWh/100 km
Fiat 600e 282 km 3,9 409 km 51,0 kWh 18,1 kWh/100 km
Jeep Avenger 275 km 3,8 401 km 51,0 kWh 18,5 kWh/100 km
Toyota bZ4X 249 km 3,5 419 km 64,0 kWh 25,7 kWh/100 km
Lexus RZ 243 km 3,4 406 km 64,0 kWh 26,3 kWh/100 km

RISULTATI PER EFFICIENZA

MODELLO CONSUMO GRA POTENZA PESO COSTO
PER 100 KM*
COSTO
PER 100 KM**
Ricarica a casa Ricarica alla colonnina
Tesla Model 3 15,1 kWh/100 km 498 CV 1.828 kg 4,10 euro 10,00 euro
Hyundai IONIQ 6 15,5 kWh/100 km 228 CV 1.910 kg 4,20 euro 10,30 euro
BMW i5 16,6 kWh/100 km 340 CV 2.130 kg 4,50 euro 11,00 euro
Fiat 600e 18,1 kWh/100 km 156 CV 1.520 kg 4,90 euro 12,00 euro
BYD Seal 18.3 kWh/100 km 313 CV 2.080 kg 4,90 euro 12,10 euro
Jeep Avenger 18,5 kWh/100 km 156 CV 1.520 kg 5,00 euro 12,30 euro
Volkswagen ID.7 19,3 kWh/100 km 286 CV 2.097 kg 5,20 euro 12,80 euro
Lucid Air 19,6 kWh/100 km 831 CV 2.360 kg 5,30 euro 13,00 euro
Kia EV9 21,4 kWh/100 km 204 CV 2.426 kg 5,80 euro 14,20 euro
Toyota bZ4x 25,7 kWh/100 km 218 CV 2.000 kg 6,90 euro 17,10 euro
Lexus RZ 26,3 kWh/100 km 313 CV 2.055 kg 7,10 euro 17,50 euro

NOTE
* costo calcolato con tariffa domestica a 0,27 euro/kWh

** costo calcolato con piano tariffario “medio” BeCharge che sconta del 30% il costo di ricarica a fronte di un canone 13,9 euro/mese, ovvero tariffa 0,66 €/kWh con abbonamento Plenitude + Be Charge Be Medium

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here