Ancona alla BIT

189

Ancona città dei Turismi: da UlisseFest di Lonely Planet, agli eventi di riflessione sul turismo e sulla cultura, da tappa delle crociere a meta di viaggi. Ma non solo. Sono infatti molteplici gli spunti, i temi e le possibilità che il panorama storico, culturale, economico e naturalistico possono offrire per caratterizzare il capoluogo marchigiano come città turistica.

Ci si propone come riferimento per il turismo religioso in collaborazione con Loreto, per quello culturale ed esperienziale, ma anche industriale grazie alla cantieristica di lusso, sportivo grazie a strutture come il PalaCasali, diportistico con la bellissima Marinadorica.

Sono questi i temi emersi nei giorni scorsi alla BIT di Milano, dove nello stand della Regione Marche uno slot nella mattinata di sabato 4 febbraio è stato dedicato proprio ad Ancona. L’incontro, coordinato dall’assessore comunale al Turismo Daniele Berardinelli, ha visto coinvolti, con la moderazione di Alvin Crescini, Angelo Pittro direttore Lonely Planet Italia e Maria Elena Rossi direttrice Marketing e promozione Enit, “che – spiega Berardinelli – con la sua presenza nel talk dorico ha dato ulteriore lustro all’importante appuntamento”.
“Chiaramente il turismo balneare – aggiunge l’assessore – con Portonovo e la Riviera del Conero rimane fondamentale per il nostro territorio, ma anche quello ecosostenibile gioca un ruolo importante, e la proposta di legge che sarà presentata in Parlamento per trasformare il Parco del Conero in parco Nazionale va in quella direzione”.

Molto interesse ha suscitato anche la presentazione immersiva, con visore a 360 gradi, delle bellezze storiche e paesaggistiche di Ancona, dal Duomo alla baia di Portonovo. “Sarà anche grazie a questi nuovi strumenti – conclude Berardinelli – che il nostro progetto di turismo si caratterizzerà con le più importanti innovazioni digitali del momento: una possibilità in più per i potenziali turisti di conoscere ambienti, luoghi e spazi della città, acquisendo in prima persona informazioni utili alla scelta delle visite e dei percorsi più interessanti per ciascuno. Grazie a tutto ciò potremo offrire a tutti la possibilità di respirare l’aria del capoluogo dorico ancor prima di arrivarci fisicamente, avventurandosi in passeggiate virtuali nel centro storico, negli ambienti più caratteristici, nei monumenti più significativi, attraverso le spiagge più suggestive della riviera anconetana”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here