Il 10 febbraio arriva ad Ancona il x meeting “nati per leggere” Marche

250

Si terrà al Ridotto delle Muse Il 10 febbraio prossimo, il X Meeting di “Nati per Leggere” Marche dal titolo “Patrimonio infanzia”, guardare alle opportunità per l’infanzia a partire dalle famiglie. Curato e organizzato dal coordinamento regionale Nati per Leggere Marche di cui fa parte l’AIB Marche(Ass.ne Italiana Biblioteche), l’ACP Marche(Ass.ne Culturale Pediatri) e il CSB (Centro per la salute del Bambino) e in collaborazione con il Comune di Ancona e la FIMP Marche(Federazione Medici Pediatri), grazie ad un contributo regionale sul programma NpL nelle Marche.

Un ricco patrimonio d’interventi che forti di evidenze scientifiche suggeriscono che le basi dello sviluppo delle bambine e dei bambini si pongono soprattutto nei primi anni di vita e dipendono molto più dall’ambiente in cui crescono che dalla genetica.

Sempre più il programma Nati per Leggere è divenuto difatto pratica di salute e d’opportunità, intervenendo con precocità in tutti quei contesti rilevanti dove incontrare famiglie in attesa e nuove famiglie con bambini e bambine nei primi mille giorni di vita e fino ai 6 anni. Nel corso del meeting, che vedrà tra i relatori Giorgio Tamburlini del Centro Salute del bambino di Trieste, si farà il punto delle conoscenze sullo sviluppo del bambino nei primi anni di vita e sui fattori che lo determinano con un focus sugli interventi efficaci che possono e debbono essere attuati anche localmente, partendo da dati sul programma dei primi 1000 giorni nella nostra regione, di quelli di sorveglianza 0-2 anni locali recentemente pubblicati, da quelli emersi nelle diseguaglianze di salute. Ci sarà inoltre un’occasione di confronto delle esperienze e dei progetti locali della rete NpL marchigiana che vede coinvolti da oltre venti anni centinaia di operatori dell’ambito culturale, educativo e sanitario, con al centro bambini, bambine e famiglie. Occorre quindi fare un passo in più per ripensare le modalità attuali con cui i primi anni di vita sono affrontati per riuscire a fare la differenza nella vita dei bambini e delle loro famiglie attraverso un uso efficace delle risorse e politiche coordinate. A margine del meeting, il 9 , ci sarà in Università Politecnica Marche la presentazione del libro di Giorgio Tamburlini “I bambini in testa “ che affronta in maniera compiuta ma divulgativa queste tematiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here