Concorsi per 27 nuovi medici nelle Marche

203

Concorsi per 27 nuovi medici nelle Marche. Saltamartini: “Lavoriamo per colmare carenze, aumentare prestazioni e ridurre liste d’attesa”. Tra i nuovi specialisti che saranno assunti neuropsichiatri infantili per i disturbi dell’apprendimento, cardiologi, nefrologi, oncologi e chirurghi di accettazione e urgenza. I concorsi per rimpinguare le schiere dell’AST di Ancona e Macerata, e dell’INRCA

 

Nuove assunzioni di sanitari nelle Marche. Stanno per essere espletati concorsi per 27 nuovi medici, 20 dei quali per l’AST di Ancona. Tra gli specialisti che saranno assunti, ci sono anche neuropsichiatri infantili da destinare alle Umee – Unità Multidisciplinare dell’Età Evolutiva, che si occupano della presa in carico dei bambini e dei ragazzi fino ai 18 anni d’età con disabilità e disturbi del neurosviluppo, e di attività di informazione, prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione, valutazione, programmazione e verifica degli interventi educativi, riabilitativi e d’integrazione.

Nel dettaglio, i concorsi riguardano per l’AST di Ancona 2 posti da Oncologo, 3 per Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza, 1 di Neurologia, 1 di Neuropsichiatria Infantile, 1 di Cardiologia, 2 per Malattie Metaboliche e Diabetologia, 2 di Nefrologia, 1 per Medicina del Lavoro e Sicurezza negli Ambiti di Lavoro, 2 per Dermatologia e Venereologia, 2 per Radiodiagnostica, 3 di Medicina Fisica e Riabilitazione; per l’AST di Macerata 1 Dirigente Medico di Organizzazione dei Servizi Sanitari di Base, 1 di Radiodiagnostica, 2 per Medicina Interna e 2 Cardiologi; per l’INRCA 1 posto di Dirigente Medico in Endocrinologia e Malattie Metaboliche.

“Stiamo sfruttando ogni spazio finanziario del tetto di spesa del personale per rafforzare l’assistenza sul territorio con nuove assunzioni, per colmare la carenza di medici e ridurre le liste di attesa – dichiara il vice presidente e assessore alla Sanità, Filippo Saltamartini – Lavoriamo per garantire la presa in carico dei bambini con disturbi dell’apprendimento, le cui diagnosi hanno registrato un aumento, oltre che per colmare la carenza diffusa di specialisti nell’area della Chirurgia di Accettazione e Urgenza”. “Grazie ai medici che verranno assunti, alle nuove tecnologie, fra le quali la telemedicina, e alle dotazioni acquisite con i fondi PNRR – prosegue Saltamartini – aumenteremo le prestazioni erogate ai cittadini marchigiani e renderemo più efficiente il Servizio Sanitario Regionale”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here