All’Hakathon Univpm vince il Premio Panti il team “PiceniPlusOne”

237
Nella foto gli organizzatori e il team vincitore del Premio Panti “PiceniPlusOne”.

Intelligenza Artificiale per supportare le persone che utilizzano i mezzi pubblici, questa l’idea alla base del progetto del Team “PiceniPlusOne”, composto dagli studenti Mattia Mandorlini, Paolo Roselli, Samuele Sacchetti e Matteo Spiga, dal nome “EasyTravel”, che ha vinto il Premio “Maurizio Panti” all’Hack-AI-Thon, organizzato dalla Scuola Superiore dei Lions Club “Maurizio Panti”, dall’Università Politecnica delle Marche e da Confindustria Pesaro Urbino.

L’Hack-AI-Thon, come dice il termine stesso, è stato un hackathon incentrato sull’Intelligenza Artificiale. Il termine “Hackathon” nasce dalla fusione delle parole inglesi “Hacking” e “Marathon”; si tratta, quindi, di una competizione volta a realizzare un sistema informatico, sviluppando, in collaborazione, nuove idee in poco tempo. All’Hack-AI-Thon 2024 erano richieste agli studenti e alle studentesse competenze di varia natura, dall’Intelligenza Artificiale alla programmazione ma anche competenze nelle discipline economiche. I software utilizzati dovevano essere open source e le soluzioni dovevano essere potenzialmente commerciabili.

“Come ogni anno l’obiettivo principale di questo appuntamento è quello di stimolare le capacità degli studenti e delle studentesse di confrontarsi e scambiarsi competenze interdisciplinari, tecnologiche ed economiche – ha sottolineato il Rettore Prof. Gian Luca Gregori – offrendo loro, al contempo, opportunità e prospettive attraverso l’incontro con le imprese”.

Questa edizione ha mostrato un forte interesse per le tematiche legate all’Intelligenza Artificiale, si è, infatti, raggiunto velocemente il numero massimo di partecipanti: ci sono stati 47 iscritti divisi in 7 gruppi, tutti composti da studenti e studentesse dell’Università Politecnica delle Marche. Ad essi si è aggiunto un gruppo fuori concorso composto da studenti dell’ITIS Enrico Mattei di Urbino e dello IES “Dini” di Pesaro.

Il Premio Panti, pari a 1000 euro, è messo a disposizione dalla Scuola Superiore dei Lions Club “Maurizio Panti”. Alla sua settima edizione, l’hackathon interpreta gli insegnamenti del professore Maurizio Panti al quale è dedicato il premio, che è stato una figura illustre dell’Università Politecnica delle Marche e della città di Ancona, particolarmente impegnato nel preparare i giovani ad affrontare la straordinaria sfida della vita attraverso lo studio, la ricerca e l’innovazione per la crescita. L’Hack-AI-Thon 2024 è stato sponsorizzato da varie aziende ciascuna delle quali ha messo a disposizione un ulteriore premio da 500 euro.

Di seguito i vincitori dei vari premi:

  • Il premio “Maurizio Panti”, come già detto, è stato vinto dal gruppo “PiceniPlusOne” il cui progetto aveva come obiettivo l’utilizzo di un sistema di Intelligenza Artificiale per supportare le persone che utilizzano i trasporti pubblici a scegliere, tra tutti i mezzi che vanno da uno stesso punto di partenza ad uno stesso punto di arrivo, quelli che al momento della partenza sono meno “intasati”. Si ottimizza, così, l’utilizzo dei mezzi di trasporto e il confort dei viaggiatori.
  • Il premio “Innovatività dell’applicazione e User Experience Design” (offerto da MyCicero) è stato vinto dal gruppo “PiceniPlusOne”.
  • Il premio “Validità delle soluzioni tecniche adottate” (offerto da Slope) è stato vinto dal gruppo “Topoliners”, il cui progetto aveva come obiettivo l’utilizzo di un sistema di Intelligenza Artificiale che potesse creare una community tra anziani non autosufficienti e studenti e studentesse, per aiutare gli anziani in attività quali la spesa o la passeggiata.
  • Il premio “Completezza e commerciabilità del sistema” (offerto da Loccioni) è stato vinto dal gruppo “AnanasIncognito” il cui progetto aveva come obiettivo la realizzazione di un robot che supportasse i comuni nella raccolta della spazzatura nelle strade praticate dai pedoni. L’Intelligenza Artificiale viene utilizzata per guidare l’attività del robot e per l’elaborazione di vari dati su inquinamento e altro che il robot stesso raccoglie mentre effettua l’attività di raccolta.
  • Il premio “Piano di marketing, GoTo Market e Sviluppo del Business Model Canvas” (offerto da Websolute”) è stato vinto dal gruppo “The Brends” il cui progetto aveva come obiettivo l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale per la gestione di un sistema avanzato di telecamere che consentisse la segnalazione immediata di una serie di pericoli in una città. I pericoli possono riguardare il clima (ad esempio, alluvioni), gli incendi, ma anche la violenza sulle donne.
  • Il premio “Presentazione alla commissione e Organizzazione del lavoro” (offerto da La Bulloneria) è stato vinto dal gruppo “AnanasIncognito”.
  • Il premio speciale della Giuria è stato vinto dal gruppo “Hello World!” composto da studenti dell’ITIS Enrico Mattei di Urbino e dello IES “Dini” di Pesaro il cui progetto aveva come obiettivo l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale per supportare coloro devono andare a piedi o in bici da un punto di partenza a un punto di arrivo di farlo seguendo il percorso meno inquinato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here