Porto di Ancona: Nuovo contratto di CRN per un 67 metri

657

Il design esclusivo Nuvolari Lenard caratterizza questa nuova vendita: una nave da diporto che unisce sartorialità e innovazione con un sistema di propulsione diesel-elettrica

CRN, brand bespoke di Ferretti Group, annuncia la firma del contratto per una nuova nave da diporto di 67 metri di lunghezza fuori tutto, in acciaio e alluminio. È lo scafo numero 146, completamente custom nella progettazione, nell’architettura navale, nell’ingegnerizzazione e nella costruzione.

Il cliente è rappresentato dalla brokerage house Moran Yacht & Ship.

Moran Yacht & Ship ha un ruolo chiave come rappresentante armatore e project management team per il cliente. Il team New Construction ha negoziato il contratto di costruzione, ha definito le specifiche tecniche e supervisionerà l’intera costruzione.

CRN M/Y PROJECT 146 fonde la qualità progettuale e costruttiva del cantiere navale con la competenza e la creatività dello studio italiano di architettura Nuvolari Lenard, che ha curato il concept degli esterni e degli interni. Linee esterne aerodinamiche e fluide conferiscono un’estetica elegante a questo megayacht che recepisce appieno la visione e le specifiche richieste del suo armatore.

Il layout comprende ampie aree outdoor dedicate alla convivialità e all’intrattenimento, un dive center e uno spazioso beach club, che ospiterà molti water toys a disposizione degli ospiti. Nel upper deck troverà spazio anche un touch-and-go per l’elicottero.

CRN M/Y PROJECT 146 è caratterizzata da un sistema di propulsione ibrida allo stato dell’arte, che porterà alla realizzazione di una nave da diporto innovativa, con una maggiore efficienza energetica e una sensibile riduzione dei consumi di carburante. Prosegue l’impegno del cantiere anche verso una progettazione navale consapevole e sostenibile, che prevede in primo luogo lo svluppo di soluzioni per il recupero energetico e un corretto dimensionamento delle dotazioni di bordo. Lo yacht infatti è dotato di un heat recovery system che recupera l’energia termica dai generatori e la utilizza per riscaldare l’acqua delle piscine, delle caldaie e del sistema di deck washing, contribuendo alla riduzione dei consumi di carburante.

Perfetta sintesi di innovazione e altissima artigianalità, è la decima creazione frutto della consolidata partnership di CRN con lo studio Nuvolari Lenard, che dal 2001 a oggi ha lavorato su superyacht iconici, che hanno fatto la storia del cantiere navale, progettando e disegnando sia spazi interni che esterni. Nuvolari Lenard si è infatti occupato di superyacht rinomati come M/Y Magnifica 43m 2001, M/Y Kooilust Mare 46m 2003, M/Y Saramour 46m 2005, M/Y Azteca 72m 2009, M/Y Atlante 55m 2015, per arrivare al secondo decennio degli anni 2000 con M/Y Voice 62m 2020, M/Y Comfortably Numb 60m 2022 e M/Y Njoy 72m 2023, oltre a CRN M/Y 143 Project Maranello 67m, attualmente in costruzione.

Nel polo nautico ‘multibrand’ della Superyacht Yard di Ancona sono attualmente in costruzione altri tre superyacht CRN fully custom: CRN M/Y 143 67m, CRN M/Y 144 85m e CRN M/Y 145 70m.

Nella Ferretti Group Superyacht Yard stanno prendendo forma anche Custom Line 50 #01 50m e Custom Line 50 #02 50m, completamente in allumino, Pershing 140 #04 43m e Pershing 140 #05 43m, completamente in alluminio, Riva Superyacht Division 54Metri #01 e Riva Superyacht Division 54Metri #02, con scafo e sovrastruttura in alluminio. Nella Superyacht Yard di Ancona viene prodotta anche la gamma Custom Line dai 30 ai 45 metri in composito, con 26 yacht in costruzione in questo momento tra capannoni e banchine dove si svolgono le attività di completamento nave, test, collaudi e consegna a ogni armatore e al suo team di commessa nave.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here