Confindustria Nautica a Viareggio con il Ministro dell’Ambiente per il convegno sulla Blue Economy

244

Il 3 maggio, Confindustria Nautica, con il patrocinio della Parlamentary Asssembly of the Mediterranean (PAM), ha organizzato a Viareggio il convegno “Blue economy – Cantieristica nautica ed ecosostenibilità – Promuovere la crescita sostenibile del settore marittimo nei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo”. L’evento è stato l’occasione per evidenziare come l‘industria nautica continui a giocare un ruolo importante nel sostegno alla crescita del Paese registrando nel 2023 il record storico di fatturato, di export e di occupati, mantenendo la leadership assoluta nel segmento dei superyacht, con oltre la metà del global order book, e il primato di esportatore mondiale di unità da diporto, ma anche la leadership nel progettare il futuro sempre più sostenibile. Saverio Cecchi, presidente Confindustria Nautica ha affermato: “È la prima volta che il Ministro dell’Ambiente e della sicurezza energetica incontra l’Industria nautica, a conferma delle scelte della nostra Associazione”.

“L’industria nautica da diporto è un modello nazionale da copiare, rappresentanza plastica della realtà che viviamo, dove il mutamento del percorso energetico sta comportando un cambiamento della percezione del consumatore”, così il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, al convegno “Blue economy – Cantieristica navale ed ecosostenibilità” organizzato il 3 maggiop a Viareggio da Confindustria Nautica con il patrocinio dell’Assemblea parlamentare del Mediterraneo (PAM).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here