Presidente dell’ANIA al Rome Investment Forum

310

𝙁𝙖𝙧𝙞𝙣𝙖: “𝙋𝙖𝙧𝙩𝙣𝙚𝙧𝙨𝙝𝙞𝙥 𝙥𝙪𝙗𝙗𝙡𝙞𝙘𝙤-𝙥𝙧𝙞𝙫𝙖𝙩𝙤 𝙥𝙚𝙧 𝙖𝙛𝙛𝙧𝙤𝙣𝙩𝙖𝙧𝙚 𝙡𝙚 𝙨𝙛𝙞𝙙𝙚 𝙙𝙚𝙡 𝙣𝙤𝙨𝙩𝙧𝙤 𝙩𝙚𝙢𝙥𝙤. 𝙋𝙚𝙧 𝙖𝙨𝙨𝙞𝙘𝙪𝙧𝙖𝙧𝙚 𝙞 𝙙𝙖𝙣𝙣𝙞 𝙙𝙖 𝙘𝙖𝙩-𝙣𝙖𝙩, 𝙥𝙧𝙤𝙣𝙩𝙤 𝙪𝙣 𝙢𝙤𝙙𝙚𝙡𝙡𝙤 𝙙𝙞 𝙥𝙤𝙤𝙡, 𝙚𝙡𝙖𝙗𝙤𝙧𝙖𝙩𝙤 𝙙𝙖𝙡𝙡’𝘼𝙉𝙄𝘼 𝙘𝙤𝙣 𝙡𝙚 𝙘𝙤𝙢𝙥𝙖𝙜𝙣𝙞𝙚, 𝙥𝙚𝙧 𝙧𝙞𝙙𝙪𝙧𝙧𝙚 𝙘𝙤𝙨𝙩𝙞 𝙖 𝙗𝙚𝙣𝙚𝙛𝙞𝙘𝙞𝙤 𝙙𝙞 𝙩𝙪𝙩𝙩𝙞”

In occasione del Rome Investment Forum, organizzato il 22 maggio a Roma dalla FeBAF – Federazione Banche Assicurazioni e Finanza, Maria Bianca Farina, Presidente dell’ANIA, ha affermato: “Sulle grandi sfide del nostro tempo, l’Europa e l’Italia hanno obiettivi assolutamente simmetrici: il finanziamento delle transizioni digitale ed ecologica, la difesa e la gestione del risparmio. Il mercato dei capitali deve crescere, i finanziamenti a startup e Pmi devono essere rafforzati con strumenti che consentano l’accesso ad un ampia platea di investitori con costi e rischi accettabili, e dobbiamo andare verso un mercato unico dei capitali. Per raggiungere questi obiettivi è necessario un approccio strategico che mobiliti, efficientando, le risorse pubbliche e le risorse private. In tal senso, il settore assicurativo può offrire un contributo determinante nella sua duplice veste di gestore professionale dei rischi e di primario investitore istituzionale”organizzato il 22 maggio a Roma dalla FeBAF – Federazione Banche Assicurazioni e Finanza, Maria Bianca Farina, Presidente dell’ANIA, ha affermato: “Sulle grandi sfide del nostro tempo, l’Europa e l’Italia hanno obiettivi assolutamente simmetrici: il finanziamento delle transizioni digitale ed ecologica, la difesa e la gestione del risparmio. Il mercato dei capitali deve crescere, i finanziamenti a startup e Pmi devono essere rafforzati con strumenti che consentano l’accesso ad un ampia platea di investitori con costi e rischi accettabili, e dobbiamo andare verso un mercato unico dei capitali. Per raggiungere questi obiettivi è necessario un approccio strategico che mobiliti, efficientando, le risorse pubbliche e le risorse private. In tal senso, il settore assicurativo può offrire un contributo determinante nella sua duplice veste di gestore professionale dei rischi e di primario investitore istituzionale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here