Codici Marche. Diffida a Enel Energia

612

“Enel Energia sotto accusa: Codici Marche chiede rimborsi per tariffe ingiustificate”

L’Associazione Codici, assieme ad altre associazioni a tutela dei consumatori, hanno inviato oggi una diffida a Enel Energia S.p.A. in merito a pratiche commerciali scorrette che hanno portato ad aumenti ingiustificati delle tariffe energetiche.

L’azione legale, intrapresa in seguito a numerose segnalazioni da parte dei consumatori, contesta la mancata comunicazione adeguata delle variazioni di prezzo e la modifica unilaterale delle condizioni contrattuali da parte di Enel Energia.

Sosteniamo che tali pratiche hanno limitato la libertà di scelta dei consumatori e impedito loro di esercitare il diritto di recesso.

Azione collettiva per il rimborso

Oltre alla diffida, Codici sta valutando la possibilità di avviare un’azione collettiva per chiedere il rimborso delle somme pagate ingiustificatamente dai consumatori a causa di queste pratiche commerciali scorrette.

“Riteniamo che sia fondamentale tutelare i diritti dei consumatori e garantire la trasparenza nel mercato dell’energia”, ha dichiarato il Segretario nazionale Ivano Giacomelli.

Massimo Guido Conte, segretario di Codici Marche ha aggiunto: “anche nelle Marche, siamo pronti a intraprendere tutte le azioni necessarie per ottenere giustizia per i consumatori colpiti da queste pratiche scorrette e Invitiamo tutti gli utenti interessati, aziende incluse, ad unirsi a questa iniziativa per far valere i propri diritti,

Per ulteriori informazioni e adesioni:

cer@codicimarche.org

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here