Il Porto di Ravenna stanzia 4 milioni di incentivi per mezzi più green in banchina

849

L’Autorità Portuale di Ravenna, nell’ambito del programma Green Ports, ha pubblicato l’avviso con il quale invita i terminalisti e i concessionari portuali alla sostituzione dei mezzi attualmente operanti in banchina (muletti, gru, spazzatrici, auto ecc.) con attrezzature nuove, a minor impatto ambientale.

L’obiettivo è quello di utilizzare sempre di più mezzi elettrici per favorire una significativa riduzione delle emissioni di CO2 in porto

Da oggi, 26 giugno 2024, sarà possibile presentare la propria candidatura per aggiudicarsi una quota degli oltre 4 milioni di euro per il rinnovo delle attrezzature portuali

L’incentivo può coprire fino al 40% dei costi preventivati per ogni proposta selezionata tramite procedura pubblica di gara, con un tetto massimo di 300.000 euro per ciascun beneficiario.

“Si tratta di una importante iniziativa – ha dichiarato il Presidente dell’Autorità Portuale di Ravenna, Daniele Rossi – che si inserisce in una strategia più ampia che vede il porto di Ravenna al centro di interventi in linea con le politiche della Comunità Europea per la sostenibilità ambientale. L’adozione di mezzi elettrici e a idrogeno rappresenta un ulteriore passo avanti nel percorso verso uno sviluppo economico più green, una migliore qualità dell’aria ed un minore impatto ambientale delle attività portuali.

L’Autorità Portuale di Ravenna ribadisce il suo impegno a favore di una efficace transizione energetica e invita tutti i concessionari e i terminalisti a partecipare a questa importante iniziativa, contribuendo così a rendere il porto di Ravenna un modello di innovazione e rispetto per l’ambiente.”

 

Il Bando è consultabile e scaricabile al seguente indirizzo:

https://adsp-ravenna.portaleamministrazionetrasparente.it/archivio105_delibera-anac-n-6012023-

procedure_0_24974_984_1.html

Il termine per la presentazione delle domande è fissato alle ore 00.00 del 25 luglio 2024 e dovranno essere inoltrate tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo:

sicurezzambiente@pec.port.ravenna.it indicando nell’oggetto “M3C2 Investimento 1.1 – Domanda

di agevolazione”;

Eventuali richieste di chiarimenti possono essere presentate, esclusivamente a mezzo pec all’indirizzo: sicurezzambiente@pec.port.ravenna.it, entro le ore 12.00 del 5 luglio 2024.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here