Tlc, Asstel presenta la mappatura delle 70 competenze chiave per il presente e per il futuro

226

Tlc, Asstel presenta la mappatura delle 70 competenze chiave per il presente e per il futuro. “Pronti ad accompagnare le ragazze e i ragazzi nel nuovo mondo del lavoro”

Prospettive per il futuro, innovazione e nuove professionalità, questi i temi discussi durante l’evento “+39 Connettere per crescere”, a cui hanno partecipato, tra gli altri, l’Onorevole Tiziana Nisini, Vicepresidente della XI commissione (lavoro pubblico e privato) della Camera, Monica Lucarelli, Assessora alle Politiche della Sicurezza, Attività Produttive e Pari Opportunità del Comune di Roma, Roberto Basso, Direttore Relazioni esterne e Sostenibilità WIND TRE, Antonio Capone, Preside della Scuola di Ingegneria Industriale e dell’Informazione Politecnico di Milano, Maria Enrica Danese, Direttrice Corporate Communication & Sustainability TIM, Davide Di Labio, Associate Partner KPMG Italy, Paolo Faieta, Responsabile Risorse Umane e Organizzazione Tiscali, Romina Chirichilli, Direttore Personale, Organizzazione e Servizi Open Fiber, Federica Iannacci, Direttore delle Risorse Umane OpNet, Andrea Laudadio, Head of TIM Academy & Development, Gianluca Nicoletti, Presidente Fondazione Cervelli Ribelli Onlus, Laura Nocerino, Head of People Ericsson Italia, Diego Pisa, CEO Teleperformance Italy Group, Agostino Nicola Silipo, Amministratore Unico SYSTEM HOUSE SRL, Marco Rendina, Responsabile Lavoro e Relazioni industriali Asstel, Michele Rillo, Chief of Staff and External Affairs Director Iliad, Marta Savino, Vice President & Human Resources Director Aubay, Fabio Romano, Responsabile Sviluppo Ecosistema Industriale Huawei Italia, Michelangelo Suigo, Direttore Relazioni Esterne, Comunicazione & Sostenibilità Inwit, Salvatore Turrisi, Presidente e AD Sielte S.p.A, Roberto Verdone, Professore dell’Università di Bologna, Arianna Visentini, Fondatrice, Amministratore Delegato e Presidente Variazioni.

 

Durante l’evento, Asstel ha presentato la mappatura, recentemente aggiornata, delle 70 competenze necessarie per affrontare le sfide future della Filiera. Un documento nel quale sono raccolte le descrizioni delle professionalità necessarie per lo sviluppo della Filiera nel breve/medio periodo, sia quelle che possono essere reperite attraverso processi di riconversione/riqualificazione dell’occupazione esistente, sia quelle che devono essere reperite sul mercato.

 

La mappatura mette in evidenza ruoli emergenti come Prompt Designer e Prompt Engineer, cruciali per interagire efficacemente con l’IA, ma anche professionalità che spaziano dall’uso di mezzi meccanici e attrezzature per la posa dei cavi in fibra ottica, fino all’architettura dei software, al supporto tecnico sull’Internet of Things e alla sicurezza informatica.

 

«Con l’evento di oggi, dedicato soprattutto ai più giovani, vogliamo trasmettere un messaggio corale: dobbiamo avere il coraggio di intraprendere la sfida sul tema delle competenze STEM. L’evoluzione tecnologica e digitale richiede un rapido adattamento ed evoluzione del mondo del lavoro. Le imprese della Filiera TLC sono alla ricerca di persone con professionalità e caratteristiche che consentano di guidare la trasformazione digitale del Paese e di adattarsi ai cambiamenti dell’innovazione. Il recente Rapporto Istat ci consegna una fotografia nella quale l’Italia, nel panorama europeo, è uno dei Paesi con la quota più bassa di persone con competenze digitali almeno di base, con una distanza dalla media UE di quasi 10 punti. Dobbiamo vincere questa sfida, l’iniziativa di +39 che ha l’obiettivo di parlare nelle scuole, negli ITS, nelle Academy alle ragazze e ai ragazzi, ai professori, alle famiglie e va nella direzione di attivare un cambiamento», ha esordito Laura Di Raimondo.

 

«Dobbiamo lavorare su due fronti per ridurre il mismatch: se da un lato la formazione permanente è lo strumento essenziale per consentire l’estensione e il rafforzamento delle competenze tecniche, necessarie oggi e domani, ai lavoratori, dall’altro dobbiamo costruire alleanze tra il mondo imprenditoriale, le istituzioni e il sistema educativo al fine di promuovere un modello virtuoso di innovazione ed economia, che veda al centro le competenze e il lavoro, a vantaggio delle giovani generazioni, con particolare attenzione a garantire pari condizioni competitive nel nuovo mercato del lavoro alle ragazze» – ha poi concluso il Direttore di Asstel.

 

Giulio Ceccanei, direttore di VoiceBookRadio «Siamo giunti alla conclusione dell’ultima puntata di “+39”. Vorrei cogliere l’occasione per esprimere il mio più sincero ringraziamento a Carlotta Valitutti e a Laura Di Raimondo, direttore di ASSTEL, per averci guidato attraverso un viaggio così illuminante sulle competenze necessarie per affrontare le sfide future della filiera delle telecomunicazioni. Il documento che abbiamo esplorato oggi rappresenta una risorsa preziosa, delineando le professionalità chiave che saranno fondamentali per lo sviluppo del settore nel breve e medio periodo. Questo è un tema di grande rilevanza, soprattutto per i giovani che stanno entrando nel mondo del lavoro e che devono essere preparati a cogliere le opportunità che queste nuove competenze offrono. Come direttore artistico di Voicebookradio, sono particolarmente orgoglioso del nostro impegno costante nel Progetto di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento).

 

Da anni, ci dedichiamo a insegnare ai ragazzi e alle ragazze le varie professioni che compongono il mondo della radio. Crediamo fermamente che esperienze pratiche come queste siano cruciali per sviluppare l’interesse e le competenze necessarie per affrontare le sfide del futuro.

È stato un piacere e un onore avere Laura Di Raimondo e ASSTEL al nostro fianco in questa avventura. Il loro supporto e la loro collaborazione hanno reso questo programma un punto di riferimento per chi vuole capire meglio le dinamiche e le competenze richieste nel settore delle telecomunicazioni», conclude Ceccanei.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here