Banca Europea per gli investimenti: guida sugli investimenti per il Mediterraneo

1019

La pubblicazione – già presentata ai 27 ministri dell'Economia e delle Finanze dello spazio euromediterraneo – è intitolata "Riuscire nel Mediterraneo", presenta progetti che hanno portato a successi in varie aree e vuole dimostrare i vantaggi reciproci conseguiti nel processo di integrazione avviato dall'Ue nel 1995 a Barcellona.
La BEI e la Commissione sottolineano che in questo periodo di insicurezza economica, la cooperazione tra l'Europa e il Mediterraneo è più importante che mai. Il mercato euromediterraneo, con i suoi 750 milioni di abitanti, potrebbe aiutare le due sponde del Mediterraneo ad affrontare la concorrenza di altre zone del mondo, ma, per questo, si devono incoraggiare gli scambi e gli investimenti.
MedAlliance, consorzio di agenzie di promozione degli investimenti, di organismi professionali e di Camere di commercio europee e mediterranee, ha individuato diversi settori che potrebbero interessare tanto grandi aziende, quanto PMI che vogliono investire nella zona.
I settori interessati sono quelli della distribuzione, della logistica, dell'edilizia (comprese abitazioni private), dello sviluppo urbano e dei servizi connessi in materia di energia e di ambiente.
Per approfondimenti è possibile scaricare la guida in inglese:
http://www.eib.europa.eu/attachments/med/medinvest_en.pdf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here