Un 2010 in salita

1214

La soluzione?
“Una politica di promozioni, di qualità, di offerte mirate attraverso un’organizzazione del tutto che parta principalmente dagli imprenditori, consapevoli di questa necessità. Certo, dal 20 gennaio è partita la campagna dei “Buoni vacanza”, con relativo contributo statale per i nuclei familiari con basso reddito, da spendere al mare, in montagna o nelle località termali. Grazie a tale contributo, riservato ai cittadini italiani, lo Stato incentiverà le famiglie a fare le valigie ed a godersi qualche giorno lontano dalle mura casalinghe, ottenendo sconti nelle strutture convenzionate e nei periodi di poca affluenza. Un’ottima iniziativa, messa in campo dal Ministero del Turismo con la partecipazione attiva di Assoturismo, che punta tanto sul sociale e sulla destagionalizzazione del settore ma, torno a ripetere, è bene che gli imprenditori si organizzino il prima possibile, perché questo non basterà. Sarà necessario promuovere l’intero territorio con una strategia concordata, magari con le Regioni che tanto possono fare sull’indirizzo delle politiche turistiche”.
A breve, proprio le Regioni andranno al voto…
“Già, ancora non ho sentito molto parlare di programmi né, tanto meno, di politiche turistiche da parte dei candidati. In ogni caso, mi auguro che comunque vada, le parole e le promesse di queste campagne elettorali si trasformino in fatti ed in azioni concrete per il sostegno delle nostre imprese turistiche”.
Un’iniziativa comunque in ambito nazionale è stata fatta…
“E questa è un’ottima cosa! Ma c’è il problema, nemmeno sfiorato da questa iniziativa sui Buoni vacanza, che è il turismo incoming degli stranieri, un mercato per noi di vitale importanza. La crisi congiunturale planetaria e il super euro stanno bloccando le dinamiche dei flussi dei turisti stranieri. In particolar modo stenta a ripartire la presenza di americani, inglesi e dei turisti europei; non parliamo poi dei cinesi che, a dirla tutta, neanche ci percepiscono!
www.assoturismo.it

The year 2010 has been rising
The tourist sector marks a negative performance in the year 2009, and for 2010 the estimation will be not positive. The managing director of Assoturismo Tullio Galli is pessimistic when he talks about the prospect of sector about the year just opened and he makes a solution.
“A sales policy, a wide organization that begins mainly from the entrepreneurs that have to be conscious of that. The marketing of “ Holiday Voucher” is started, used at the sea, at the mountain or in the thermal resort, with the state grant for all numerous family unit or with a low income. An excellent initiative created by the Minister Brambilla, but I repeat, it’s necessary that the entrepreneurs organise themselves as soon as possible, and this action will not be enough. It will be necessary to promote the whole territory with an arranged strategy, maybe with the Region that can do following the way of tourist policies”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here