Agricoltura: Violino e Seganti inaugurano sportello AGEA

356

Uno sportello decentrato dell\’AGEA, l\’Agenzia nazionale per le Erogazioni in Agricoltura, che ha sede nel palazzo della Regione, in via Sabbadini, 31, a Udine, per consentire agli operatori del settore primario di risolvere in modo rapido e preventivo le eventuali difficoltà di carattere tecnico e burocratico frapposte all\’ottenimento degli aiuti della UE per il settore primario. Questa struttura, la prima del genere in Italia, è stata inaugurata a Udine dagli assessori alle Risorse Agricole, Naturali e Forestali, Claudio Violino, e alla Pianificazione Territoriale, Federica Seganti Come ha evidenziato il neo presidente dell'AGEA, Dario Fruscio, va a migliorare i servizi e il supporto che la Regione Friuli Venezia Giulia assicura al mondo rurale.
Una Regione che è leader in Italia, ha aggiunto Fruscio, anche per l'impiego delle risorse affidatele dalla Comunità europea per destinarle alle aziende agricole.
E' infatti al momento l'unica tra le altre realtà del nostro Paese ad avere speso, ovvero erogato agli aventi diritto,
l'intero ammontare dei fondi stanziati dalla UE per il 2007, 72 milioni di euro.
Vi sono invece altre Regioni, ha concluso il presidente dell'AGEA, Fruscio, che alla data del 31 dicembre di quest'anno dovranno restituire buona parte dei fondi assegnati dall'Europa.
Ma perché uno sportello AGEA nel Friuli Venezia Giulia e non un'Agenzia regionalizzata per le erogazioni, come hanno invece fatto, per esempio, le Regioni Veneto ed Emilia Romagna?
Come ha spiegato l'assessore Violino, si tratta di una scelta avvenuta dopo un lungo dibattito, motivata dalla volontà di risparmiare i costi che l'avvio di un'Agenzia regionalizzata avrebbe comportato, in termini di risorse umane e informatiche.
Uno dei compiti principali dell'AGEA, e delle Agenzie regionali, è infatti quello di verificare la rispondenza tra i dati
catastali e di produzione comunicati dai titolari delle aziende agricole richiedenti i contributi della PAC (Politica agricola comunitaria) con quelli in possesso dell'UE, basati su rilievi e foto aeree. Tali aiuti vengono infatti assegnati sulla base della superficie coltivata e del tipo di coltura prescelto. La verifica dei dati avviene in modo capillare e in ciascuna regione italiana, mediante una metodologia che, come hanno esemplificato i vertici dell'AGEA (tra essi il direttore Area Coordinamento, Giancarlo Nanni) attua i principi del federalismo.
Lo sportello di Udine avrà proprio il compito di sintonizzare le informazioni fornite dagli agricoltori con i parametri
comunitari, raccordando anche i Centri assistenza (CAA) attivi a favore degli agricoltori presso le organizzazioni agricole.
Il tutto anche tenuto conto, ha specificato Violino, che sul territorio del Friuli Venezia Giulia, accanto al catasto tradizionale esiste quello austroungarico, ancora applicato su una vasta area, e che si riferisce a parametri diversi.
Lo sportello dell'AGEA si trova al quarto piano del Palazzo della Regione. Vi si potrà accedere inizialmente su prenotazione telefonica. In un primo periodo il personale sarà impegnato nella formazione rispetto alle procedure informatiche del sistema elettronico nazionale, le quali, dovendo offrire risposte omologate e certe dal punto di vista topografico e di certificazione, sono particolari e articolate.

Il telefono dello sportello AGEA del Friuli Venezia Giulia è 0432 555700. Il telefax 0432 555194. La mail sportello.agea@regione.fvg.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here