Agricoltura: Tondo visita produttori del Collio

744

Il presidente della Regione, Renzo Tondo, ha incontrato i produttori vitivinicoli ed agro-alimentari del Collio ed ha visitato alcune delle loro realtà produttive presenti a Cormons (Go). Nel corso della visita, che s'inserisce nel contesto di una lettura approfondita e diretta delle esigenze del territorio, il presidente Tondo ha conosciuto in prima persona le difficoltà e le problematiche, che caratterizzano il lavoro degli agricoltori ed artigiani dell'area.
Il programma della visita, promossa dal consigliere regionale Roberto Marin, è iniziato all'Enoteca Cormons per proseguire con l'incontro al prosciuttificio D'Osvaldo, al nuovo macello, unico attivo in provincia di Gorizia, ed è finito con un incontro con gli operatori del settore nella sede del Consorzio Collio – Carso.
Rispondendo alle osservazioni e richieste, espresse dal presidente del Consorzio Collio – Carso, Patrizia Felluga, il
presidente Tondo è entrato nel merito della questione sul "Friulano tipicamente friulano" presentato a Vinitaly invitando così i produttori all'utilizzo pragmatico dell'aggettivo friulano, che è nel mondo sinonimo di laboriosità, quindi "un valore positivo".
"I 10 milioni di euro (dal Tocai) devono comunque essere destinati alla promozione del vino. Nel contempo manteniamo però le tipicità esistenti sul territorio – ha spiegato Tondo -, pensando alla sostanza e quindi ad un'attività commerciale efficiente dei nostri prodotti agro-alimentari".
Il presidente ha risposto in modo affermativo alla richiesta riguardante la costituzione di una Doc regionale "di supporto" (e non come cappello) alla valorizzazione delle tipicità dei vini prodotti in Friuli Venezia Giulia. In merito alla preoccupazione sui tagli del sostegno alla viticoltura ed alla formazione, Tondo ha invece assicurato che qualora questi dovessero esserci ("spero di no"), saranno in misura eguale a quelli effettuati negli altri settori.
In conclusione, affermando la disponibilità della Regione a sostenere progetti precisi da realizzare in modo condiviso, Tondo ha riposto in modo positivo (attraverso l'intervento di Friulia) alla richiesta del consorzio riguardante la ricerca di un partner fidejussorio per poter finalmente attingere le risorse dai fondi comunitari destinati allo sviluppo del turismo nell'area transfrontaliera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here