Turismo: Ciriani, un bookshop FVG per valorizzare l’ambiente

553

Brugnera – \”Nel turismo, unico settore economico della nostra regione che quest\’anno non ha sentito la crisi, c\’è spazio per nuovi investimenti e bisogno di idee nuove. La Regione sosterrà i progetti innovativi di sviluppo turistico che sapranno coinvolgere il territorio e gli operatori privati\”. Lo ha affermato il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Luca Ciriani, all'inaugurazione del Bookshop Fvg, un punto d'informazione e promozione turistica ed economica del territorio nel prestigioso compendio di Villa Varda (Brugnera), nel Pordenonese.
L'iniziativa, portata a termine grazie alla collaborazione tra la Regione, il Comune di Brugnera e la Camera di Commercio di Pordenone, rappresenta l'avvio simbolico e concreto della valorizzazione delle risorse ambientali, paesaggistiche ed architettoniche dell'area in questione.
Lo spazio inaugurato è stato allestito nell'edificio delle ex cantine della villa, costruita nella seconda metà del 15.o secolo dai nobili Mazzoleni. La dimora offre ai visitatori interessanti spunti di riflessione e meditazione e rappresenta una delle più belle mete per il turismo ecologico nella nostra regione.
Ciriani ha sottolineato l'impegno della Regione a valorizzare Brugnera, la villa ed il parco e si è soffermato sulle molteplici possibilità di crescita "senza divisioni e campanilismi" del turismo legato alla scoperta della natura e della cultura nel Pordenonese come nelle altre province del territorio.
Nel bookshop aperto al pubblico trovano collocazione i cataloghi di promozione turistica predisposti da Turismo Fvg, quelli delle mostre d'arte che sono state organizzate nella villa, libri e pubblicazioni sulla storia e le tradizioni locali, materiale vario e dvd che possono far scoprire o riscoprire i più suggestivi itinerari ciclo-turistici e fluviali dell'Alto Livenza.
Alla presentazione – a cui hanno partecipato il vicepresidente della Provincia di Treviso, Floriano Zambon, il sindaco ed il vicesindaco di Brugnera, Ivo Moras e Marco Bazzo -, l'architetto Roberto Pescarollo ha illustrato nel dettaglio il progetto turistico e di marketing territoriale GiraLivenza che propone ai visitatori significativi itinerari ciclabili ed incentiva lo sviluppo di un'economia di mobilità lenta: in tale ambito è previsto il collegamento tra i corridoi naturalistici dei fiumi Livenza e Monticano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here