Agricoltura: Friuli doc, una vetrina per famiglie e bimbi

521

Udine – La presenza della Regione tramite l\’ERSA, l\’Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, alla sedicesima edizione di Friuli DOC, a Udine, dal 16 al 19 settembre, porrà particolare attenzione ai bambini e alle famiglie e alla divulgazione degli aspetti più suggestivi del mondo e della vita rurale,spesso ormai dimenticati. Infatti, accanto alla vetrina, sotto l'egida del marchio 'Tipicamente Friulano', dei consorzi e delle associazioni dei
produttori più rappresentativi del sistema agroalimentare regionale in abbinamento ai vini delle DOC del Friuli Venezia Giulia, che quest'anno avrà come cornice la centralissima piazza Matteotti, nota anche come piazza San Giacomo o Delle erbe, in quanto fin da tempi lontani ha ospitato il mercato ortofrutticolo della città, sono previste iniziative dedicate ai bimbi, anche ai più piccini.
Così nel grande padiglione dell'ERSA, che misurerà 1500 metri quadrati, sarà possibile degustare ed acquistare i prodotti agroalimentari ed enologici della nostra terra, mentre a breve distanza, nell'area della piazza in prossimità della chiesa di San Giacomo, troverà spazio un particolare allestimento.
Si tratterà di una sorta di fattoria didattica, che verrà modificata nelle varie giornate di Friuli DOC per trasformarsi in orto, con ortaggi e piante officinali, oppure in laboratorio all'aperto.
In questi spazi alcune Fattorie didattiche della nostra regione proporranno un ricco calendario di iniziative divulgative ed educative, volte a diffondere, attraverso un approccio diretto e interattivo, i valori del consumo consapevole, dello sviluppo sostenibile e dell'alimentazione genuina e di qualità.
In questo contesto il 17 settembre, alle ore 10, sarà presentata la pubblicazione didattica 'Educazione alimentare e alla salute con Marco e Chiara', curata dal Tutore dei minori in collaborazione con il Servizio ricerca e sperimentazione assistenza tecnica e divulgazione dell'ERSA, destinata al mondo della scuola e alle famiglie.
Nello stesso allestimento, due malgari realizzeranno sul posto, a scopo dimostrativo, il formaggio e la ricotta.
Parallelamente nelle giornate del 17, 18 e 19 settembre, dalle ore 15 alle 17, sarà attivo un laboratorio nel quale si dimostrerà come la lana di pecora può divenire feltro, lana cotta, tessuto.
I bimbi saranno ancora protagonisti, a cura dell'Associazione Lady Chefs del FVG, della realizzazione dei biscotti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here