Friuli Doc: Violino, è fiera del marchio tipicamente friulano

568

Udine – \”Friuli Doc, da questa edizione, è divenuta la fiera del marchio Tipicamente Friulano e, di conseguenza, dei prodotti del Friuli che sono proposti sotto questa nuova egida\”. L'assessore regionale alle Risorse Agricole, Claudio Violino, nell'inaugurare il padiglione dell'Ersa in piazza San Giacomo, nel cuore del capoluogo friulano, dopo avere tagliato simbolicamente un tralcio di vite assieme alla madrina della manifestazione, la pallavolista Elisa Manzano, ha voluto rimarcare, assieme al vicesindaco di Udine, Vincenzo Martines, il fatto che le iniziative e le proposte agroalimentari, enogastronomiche e culturali di questa grande fiera delle specificità e tipicità del Friuli Venezia Giulia sono tutte indirizzate verso la concreta promozione delle realtà più tipiche e peculiari della nostra terra.
La crescita dell'evento Friuli Doc, anche attraverso l'arricchimento rappresentato dalla presentazione dei prodotti
tipici, genuini, di qualità, che per quattro giorni sono proposti al grande pubblico di una area vasta, non solo della nostra regione, secondo Violino costituiscono una sorta di rivincita della civiltà contadina.
Si tratta di un segnale, secondo l'assessore, del desiderio e della forte volontà di ripresa del settore primario che intende riscoprire un ruolo che ne faceva, fino agli anni '70 del secolo scorso, il comparto più importante del Friuli Venezia Giulia in quanto occupava il 40 per cento della forza lavoro.
Parlando del padiglione dell'Ersa, l'assessore ha messo in risalto lo sforzo compiuto quest'anno dall'Amministrazione. Con un impegno che ha consentito di trasferire la parte espositiva della Regione a Friuli Doc attraverso l'Ersa, da piazza XX Settembre, che comunque ha svolto in passato un ruolo importante
per la vita rurale del territorio in quanto è nota come place de blave, essendo stata a suo tempo dedicata al commercio del mais, a piazza San Giacomo, o Delle Erbe, già sede del mercato contadino della città.
Non solo, ma da un grande stand, com'era la tensiostruttura occupata dall'Ersa nell'edizione precedente, si è passati a un intero padiglione che ospita ora le fattorie didattiche e la proposta dei prodotti tipici della nostra terra attraverso i loro consorzi di riferimento.
L'inaugurazione del padiglione dell'Ersa è stata animata dal Ducato dei vini friulani, in particolare dal Duca Emilio I, con la partecipazione di una rappresentanza dell'Udinese Calcio, con alla testa Antonio Di Natale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here