La “via Francigena si arricchisce di una nuova nave”

805

“Credo – afferma Giovanni Mauro responsabile dell’Agenzia marittima Mauro – che il porto di Ancona sia l’unico con una linea fissa tra due punti di grande richiamo religioso, come Loreto e Medjugorje. E i grandi numeri che già in questo 2010, pur se ancora non terminato, si sono registrati, danno perfettamente l’idea del grande fenomeno sociale che rappresentano: ventimila passeggeri in più rispetto allo scorso anno. Da gennaio ad agosto abbiamo già toccato quota 93 mila e, particolare che ancora di più chiarisce la situazione, con l’intensità di questi viaggi, la nave Regina della Pace della Blu Line si è pagata da sola!”.
Una mole di lavoro decisamente importante, un aumento cospicuo di passeggeri rappresentato visivamente
da una serie di faldoni che hanno riempito gli scaffali all’interno dell’agenzia. “E’ per questo che l’armatore ha mandato in pensione i traghetti precedenti, “Split 1700” e “Ancona” che da anni facevano la rotta quasi giornaliera tra Ancona e Spalato. Li ha venduti, tra l’altro, anche a cifre importanti, moltopiù di quanto si vende il ferro vecchio a tonnellate, soprattutto quando viaggia con destinazione cimitero navale indiano di Alango. Inutile dire che tutto questo sta destando l’attenzione dei giornali croati. Al tempo stesso a gennaio sarà sicuramente annunciato l’acquisto di una nuova nave, più grande della Regina della Pace, che in questo momento la Blu Line sta trattando.
Dovrebbe essere una nave da duemila passeggeri, in pratica 450 in più della Regina della Pace e sarà dedicata prevalentemente al trasporto dei pellegrini fra le due sponde dell’Adriatico”.
Nel frattempo tutto il carico dei pellegrini che oggi hanno largamente sostituito il tipico traffico turistico per l’altra
sponda dell’Adriatico, sono supportati proprio dalla Regina della Pace che giornalmente (ma la domenica “raddoppia le corse”) approda ad Ancona e rientra a Spalato, in genere quasi sempre a pieno carico dei 1.550 passeggeri previsti al suo interno. E questa richiesta continua di viaggi con destinazione Medjugorje non ha lasciato indifferenti nemmeno i concorrenti della Blu Line che fin qui sembravano aver in qualche modo “snobbato” il “vantaggio” del turismo religioso.
“Sì – dichiara GIovanni Mauro – la Snav vuole inserirsi in questa tratta e soprattutto intercettare i traffici di passeggeri con destinazione Medjugorje, tanto che arrivano telefonate alla nostra Agenzia di gruppi e associazioni di pel-legrini che ci dicono di essere stati contattati. Ma sicuramente c’è posto per tutti, anche perché Ancona sta
diventando e lo diventerà sempre di più nei prossimi mesi, il gate per eccellenza dei pellegrinaggi di
massa. Il turismo religioso avrà numeri sempre più grandi, io credo anche perché, con questa storia del 2012 e della fine del mondo, il global village comincia ad avere qualche timore!
E poi c’è sempre questo discorso di un Adriatico che è un mare bilaterale dal punto di vista della religione
cattolico-cristiana: da una parte c’è Loreto e dall’altra Medjugorje, due Santuari mariani di importanza
mondiale!”. Mentre la Blu Line punta a una Regina della Pace bis, sicuramente molto più grande dell’attuale, con cui raddoppiare il numero dei pellegrini che il prossimo anno saranno richiamati anche dal trentesimo anniversario
delle Apparizioni della Madonna ai ragazzi di Medjugorje, la Snav punta su un Ferry cruise con cui esordire
sulla stessa rotta: un traghetto – nave da crociera che consentirà di “esserci”, non perdendo l’occasione del
trentennale in Bosnia ed Erzegovina. Ma se gli operatori stanno “cavalcando l’onda” dei flussi importanti di
pellegrini, non ci si deve dimenticare l’appuntamento del 2011 con il Papa Benedetto XVI e il Congresso Eucaristico Nazionale, altro evento in grado di richiamare ad Ancona, dal 4 all’11 settembre
prossimi, qualcosa come cinquecento mila visitatori. La Blu Line ha poi un vantaggio: non è proprio vicinissima Medjugorje al porto di Spalato, quindi, armatore e Agenzia Marittima Mauro sono super organizzati per
consentire ai numerosi pellegrini che provengono nella maggior parte dei casi dal sud dell’Italia, oltre che da
varie parti del mondo (pur se ci sono, ancora, pochi europei) di raggiungere la meta del loro
pellegrinaggio.
Il pacchetto dell’organizzazione prevede un servizio di pullman, quando i pellegrini non partono direttamente con quelli presi in affitto dal proprio gruppo religioso e gli alloggi in alberghi delle vicinanze, a cominciare da Mostar. Sono previste anche brevi escursioni in luoghi e città d’arte che completano a 360° il viaggio dello spirito.

The “Francigena Marina route” has a new ship
“I believe that – Giovanni Mauro, manager of marine agency asserts- the port of Ancona is the only one to have a fixed route between Loreto and Medjugorje. The religious tourism has a great attraction; between January and August we have had 93 thousand passengers. For this reason the ship-owner has retired the early ferries, "Split 1700" and "Ancona" , in order to purchase a new ship, larger of Regina della Pace, than now Blue Linens is dealing. It would have to be a ship for two thousand passengers, practically 450 in addition of Regina della Pace and it will be dedicated mostly to the transport of the pilgrims between the two sides of Adriatic sea". Meantime all the cargo of the pilgrims is supported by Regina dell pace that daily (but Sunday “doubles the race”) lands to Ancona and re-enters to Split, generally nearly always fully loaded of 1,550 passengers previewed. This continuous request for travels toward Medjugorje has not left indifferent the Blue Linens competitors that seems to rebuff the advantage of religious tourism.
Yes – Giovanni Mauro declares – Snav wants to become part in this route and above all to intercept the traffics of passengers with Medjugorje destination, many calls arrive at our agency of pilgrims that declare to have been contacted. While Blue Linens bet in Regina della Pace 2 with which doubling thenumber of the pilgrims who the next year will be attracted also from the thirtieth anniversary of the apparitions of Virgin Mary to the boys of Medjugorje, the Snav bets on Ferry cruise, a kind of cruise ship.
But Blue Linens has other advantage: Medjugorje is not near of the port of Split, therefore, ship-owner and Mauro Marine
Agency are very organized in order to concur with the numerous pilgrims who come in the majority from the south of Italy, to catch up the destination of their pilgrimage. The package of the organization previews a coach service and the lodgings in the nearest hotels, beginning from Mostar. Short trips are
previewed in places and city of art that completes at 360° the travel of the spirit.

www.marittimamauro.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here