BIT 2011, il Fvg registra un crescente afflusso di operatori, giornalisti e pubblico

640

Il nuovo allestimento per il lancio di una rinnovata immagine turistica del Friuli Venezia Giulia ha fatto centro: la quattro giorni di presenza regionale alla Borsa Internazionale del Turismo, conclusasi ieri a Milano, ha riscosso un grande successo di professionisti del settore e di pubblico. A dimostrazione del successo riscosso dallo stand regionale ci sono i numeri del materiale informativo distribuito (oltre 40mila copie), la partecipazione sempre al completo ai laboratori del gusto e alle performance live realizzate negli show case di Radio Monte Carlo nonché gli accessi alla web tv in diretta. Non ultimi i riscontri positivi degli operatori turistici che hanno partecipato al BUY Italy, gli incontri business-to-business organizzati negli ultimi due giorni di fiera. “I dati più che positivi registrati dallo stand del Friuli Venezia Giulia alla trentunesima edizione della BIT – dichiara l'assessore alle Attività produttive Federica Seganti -premiano il lavoro dell'Agenzia TurismoFVG e di tutti gli operatori regionali che si sono impegnati nella promozione della regione e dimostrano che lavorando in sinergia e puntando sulla qualità, anche se al contempo si razionalizzano i costi, si possono ottenere ottimi risultati”.

I nuovi materiali promozionali andati a ruba
Rispetto alle passate edizioni cresce ulteriormente il numero di brochure e dépliant promozionali distribuiti nel corso dell'appuntamento fieristico raggiungendo le oltre 40.000 copie rilasciate a professionisti del settore e ai potenziali turistici che hanno visitato lo stand. Solo nel primo giorno di fiera l'area stampa ha invece accreditato 200 giornalisti che nei giorni a seguire hanno raggiunto quota 350. Anche quest'anno è stato dimostrato il vivo interesse del pubblico il materiale informativo generico sul Friuli Venezia Giulia (4mila copie), seguito dalle nuovissime mappe turistiche dedicate agli ambiti di Trieste (3.600 copie andate totalmente esaurite), Lignano (2mila) e Grado (1.600) e dalle mappe sui percorsi enogastronomici (2.400). Hanno riscosso un sorprendente riscontro in termini di copie distribuite anche i pieghevoli realizzati per promuovere i servizi di visite guidate e in particolar modo quelle rivolte alla base aeronautica delle Frecce Tricolori che sono stati richiesti da ben 3.800 visitatori. Quest'anno si consolida, infine, la particolare attenzione nei confronti di itinerari naturalisti e a contatto con la tradizione locale: forte apprezzamento è stato infatti riscontrato per le visite guidate in generale, per i percorsi focalizzati sui borghi della tradizione, le riserve naturali della regione e gli itinerari di mountain bike. Lo stand del Friuli Venezia Giulia è stato particolarmente frequentato anche dalla stampa: a darne prova sono i circa 350 accrediti di giornalisti, la cui maggioranza ha dimostrato una vivace attenzione per i percorsi della tradizione e di turismo naturalistico.

Laboratori del gusto e appuntamenti
Come ogni anno, inoltre, all'ottima riuscita della partecipazione del Friuli Venezia Giulia alla BIT ha contribuito la possibilità per i professionisti del settore turistico di degustare i prodotti enogastronomici della regione. Ai laboratori del gusto (3 laboratori al giorno con 18 posti ciascuno) hanno partecipato 220 visitatori tra operatori turistici, giornalisti e, negli ultimi due giorni di fiera dedicati al pubblico, potenziali turisti. In questa 31° edizione, per una questione di contenimento dei costi, il ristorante è stato sostituito dall'area Live Gusto in cui era possibile degustare un piatto tipico su invito. Per la preparazione dei piatti sono stati consumati 14 prosciutti di San Daniele, 12 forme di formaggio Montasio, 500 bottiglie di vino (per un totale di 5000 assaggi) e 2 bancali d'acqua (1500 bottiglie da mezzo litro e 400 da un litro).

BUY Italy
Nel corso della BIT gli ultimi due giorni della manifestazione fieristica aprono i battenti al pubblico e contemporaneamente danno modo ai seller nazionali di incontrare i buyer internazionali al BUY Italy, il workshop all'interno del quale si concludono le negoziazioni commerciali tra i professionisti del settore turistico. Presenti agli incontri gli operatori turistici regionali e il personale di TurismoFVG che ha seguito in prima persona ben 200 trattative commerciali. La serata promozionale “Live Friuli Venezia Giulia” organizzata venerdì sera, quindi una sera prima dell'apertura del BUY Italy, ha permesso di svelare in anticipo la proposta turistica regionale dando modo di “rompere il ghiaccio” con gli operatori internazionali che il giorno a seguire hanno partecipato ai workshop.

Il Friuli Venezia Giulia visto dal mondo e i primi dati del gioco a premi con RMC
Le iniziative organizzate dall'Agenzia TurismoFVG all'interno dello stand sono state rese accessibili a tutti grazie al collegamento della web tv seguito costantemente nei quattro giorni di fiera. Sono stati registrati quasi 40mila accessi da oltre 15 nazioni alla pagina del sito di TurismoFVG da cui era possibile fruire della diretta dell'evento. Nella rinnovata veste dello stand targato Live Friuli Venezia Giulia quest'anno è stata data particolare attenzione ai differenti impieghi delle ultime tecnologie: sono state distribuite 24mila cartoline che rimandavano alle postazione dei codici QR nello stand cliccati da mille visitatori per il download di contenuti video sulla regione e sono stati registrati, inviati e pubblicati sul sito di Radio Monte Carlo oltre 150 videomessaggi. E' ancora in corso il gioco a premi che permette di vincere un soggiorno in regione ma emerge un dato curioso: tra le scelte offerte al visitatore 80% delle dediche arrivano dalla location “mare”. I nomi dei vincitori saranno pubblicati sul sito di RMC.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here