Alberghi persentato il nuovo progetto “web alloggiati”

672

La Questura di Verona ha attivato il “Servizio Alloggiati Web\”, che permette ai gestori delle strutture ricettive dell’intera provincia la trasmissione informatizzata dei dati delle persone alloggiate all\’autorità di pubblica sicurezza. Mentre vi sono nuovi criteri per la classificazione alberghiera. Se n’è parlato in un incontro che si è tenuto mercoledì 20 aprile nella sede di Confcommercio Verona-Imprese per l’Italia alla presenza di numerosi imprenditori del settore aderenti all’associazione albergatori di Confcommercio Verona (tra cui i vicepresidenti Bepino Olivieri e Ivan Montagnoli).
Al tavolo Enza D’Avino, capo collaboratore tecnico della Questura che ha relazionato sul nuovo servizio web; Ruggero Pozzani, Assessore al Turismo e Sport della Provincia di Verona; Ferdinando Cossio dei Servizi Turistico Ricreativi della Provincia di Verona; Monica Fondriest della Provincia di Verona. Presenti inoltre gli ispettori provinciali Dall’Ora, Nicolosi e Pizzeghella.
L'utilizzo da parte delle strutture alberghiere della trasmissione informatizzata dei dati, completamente gratuita, è stato detto, permetterà di conseguire alcuni vantaggi: l'invio dei dati potrà avvenire in "tempo reale"; gli albergatori potranno compilare in maniera più snella e precisa i dati oggi scritti a mano su modello cartaceo con il conseguente rischio di errori nel riportare i dati o difficoltà di interpretazione della grafia; si potrà assolvere l'obbligo della comunicazione all'Autorità di Pubblica sicurezza entro le 24 ore delle presenze in struttura evitando i disagi della consegna diretta in Questura delle schedine.
Una procedura informatizzata non obbligatoria, ma vivamente caldeggiata dalla Polizia di Stato, in quanto il controllo dei dati diventa più efficace, ai fini nell'accertamento e della repressione dei reati, per la tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica.
L’assessore Pozzani ha dato la massima disponibilità della Provincia a collaborare e a venire incontro alle istanze degli operatori.
Cossio e Fondriest hanno parlato poi della legge Regionale n. 33 del 2002 che disciplina i criteri per la classificazione alberghiera ora integrato dall’Allegato C-bis con la relativa tabella, che riporta tutti i precedenti e i nuovi requisiti obbligatori da applicarsi per alberghi e motel esistenti e classificati alla data del 21 dicembre 2010.
In Veneto la maggioranza delle strutture ricettive alberghiere ha ottenuto l’ultimo provvedimento di rinnovo della classificazione quinquennale nel 2008, e pertanto si prevede il prossimo rinnovo nel 2013.
Sono state illustrate le nuove disposizioni con l’applicazione dei requisiti obbligatori che si applicano nei casi di progetti di costruzione di nuovi di alberghi e motel presentati al Comune dopo la data del 21 dicembre 2010; progetti di ristrutturazione edilizia di interi alberghi e motel classificati, presentati al Comune dopo la data del 21 dicembre 2010; progetti di ristrutturazione edilizia di parti di alberghi e motel classificati che incrementano i volumi, presentati al Comune dopo il 21 dicembre 2010. Numerosi gli interventi della platea dopo le relazioni dei tecnici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here