Donazzan a convegno Confcooperative Vicenza:”Cooperazione e logistica meritano un’attenzione particolare al tavolo dello sviluppo della regione”

552

“Il mondo della cooperazione rappresenta una realtà strategica per il nostro sistema economico, un interlocutore che si è dimostrato serio e affidabile in particolare durante la crisi, e la giunta dedicherà grande attenzione a questo attore, che può rivestire un ruolo di primo piano per agganciare la ripresa e aumentare la competitività del sistema Veneto”. Con queste parole l’assessore regionale all’istruzione, formazione professionale e lavoro, Elena Donazzan, è intervenuta oggi a Vicenza, chiudendo i lavori del convegno “L’occupazione nel mercato dei servizi logistici: il nuovo ruolo per le imprese cooperative”, organizzato da Confcooperative.
“Un tavolo quello dello sviluppo – spiega l’assessore – che si è posto l’obiettivo di affrontare il rilancio dell’economia veneta con una visione a 360° e dimostrando una capacità di pensare nel lungo periodo per vincere le sfide che avremo davanti nei prossimi anni.”
“Nell’economia globalizzata di oggi – ha aggiunto Donazzan – è la centralità della persona uno degli elementi caratterizzanti della cooperazione, una realtà dalla forte valenza sociale, in grado di valorizzare i tanti talenti presenti nei nostri territori. Per questo la Regione sta promuovendo, attraverso un progetto nelle scuole elementari in collaborazione con le Banche di Credito Cooperativo, la cultura del lavoro e della cooperazione come forma di autoimprenditorialità e come percorso per favorire i propri talenti. Un’iniziativa che vuole valorizzare, e soprattutto non perdere in una fase difficile per la nostra economia, quel patrimonio di valori e di capacità racchiuso nella vocazione al fare impresa dei veneti.”
“La crisi economica – ha concluso l’assessore – ha cambiato il volto al mondo del lavoro e alle imprese. In questo contesto la cooperazione e in particolare la logistica rappresentano un punto fermo e una risposta in termini di occupazione sia per il lavoro dipendente che per tutti quegli imprenditori che hanno dovuto chiudere la propria attività.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here