Rinnovabili si, ma a rate

311

Il leasing per le energie rinnovabile è uno strumento finanziario che in questi ultimi anni sta prendendo molto campo. Secondo i dati forniti da ASSILEA, l\’iAssociazione italiana di Leasing, nel 2009 questo sistema ha promosso progetti per 890 milioni di euro passando, nel 2010 ad oltre 3,5 miliardi. Di questi oltre la metà riguardano la costruzione di impianti fotovoltaici.
"Una delle ragioni di questo successo – afferma Maurizio Lazzaroni, Presidente di ASSILEA – sta nel vantaggio fiscale e nella possibilità di ammortamento rapi¬do. Il leasing si sta dimostrando la forma di finanziamento più flessibile perché in grado di rispondere alle più disparate richieste di finanziamento di impianti ad energie alternative, sia che si trattino di grandi impianti a terra sia di piccoli sistemi integrati sui tetti". Le aziende hanno la possibilità di scegliere tra due tipologie di contratti di leasing, che si differenziano a seconda delle esigenze e delle caratteristiche delle aziende che richiedono il finanziamento. Come spie¬ga l'avv. Federico Manili, Partner responsabile del dipartimento Energy di NCTM, Studio Legale Associato "la prima tipologia che le aziende possono prendere in considerazione è il contratto di "leasing in costruendo"; la società di leasing anticipa all'appaltatore (impresa costruttrice) i fondi per realizzare l'impianto fotovoltaico completamente progettato dall'azienda la quale cede il suo diritto di superficie (tetto o terreno) alla società di leasing; quest'ultima concede il godimento dell'impianto all'azienda dietro pagamento di un cano¬ne mensile. La seconda tipologia è quella del "sale and lease back". Questa particolare forma di finanziamento consiste in un contratto di vendita di un impianto fotovoltaico tra l'azienda che lo possiede e la società di leasing che lo assegna in locazione finanziaria al cedente. In parole semplici il cedente si trasforma da proprietario dell'impianto ad utilizzatore. Come in tutti i contratti di leasing, anche nel contratti di lease-back l'utilizzatore ha la possibilità di riscattare il bene al termine del contratto di locazione".

Renewable sure, but by Instalments
The greater difficulty about the investing in the photovoltaic is to find the resources for the construction of the system. Fortunately now, the companies have a financial instrument in order to unblock the situation, that one of renewable energies leasing. According to the data supplied by ASSILEA Italian Leasing Association, in 2009 this instrument has financed plans for 890 million euros, in 2010 has been over 3,5 billions. The half concern the construction of photovoltaic systems. "One of the reasons of this success – Maurizio Lazzaroni President of ASSILEA asserts, – It's In the tax advantage and the possibility of quick amortization. The leasing is the most flexible financing at the moment, because Its able to answer to the different requests of financing for systems to alternative energies, or for systems on the ground or of small integrated system on the roofs'. The companies have the chance to choose between two type of leasing contracts: "Leasing in costruendo" and "sale and lease back" that differ according to the requirements and characteristics of the companies that require the financing, as explained by the lawyer Federlco Manili, responsible of the Energy department of NCTM, Legal Study Associate.

www.assilea.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here