Relazioni internazionali: De Anna, riformulare l’accordo con contea romena Timis

553

E\’ opportuno riformulare l\’accordo stipulato nel 2007 tra la Regione e la Contea rumena di Timis, per attualizzarlo e individuare le concrete forme di cooperazione internazionale che potranno intercorrere tra le due realtà.
Nel contempo, in attesa che il presidente del Friuli Venezia Giulia Renzo Tondo e il presidente della Contea rumena si incontrino per sancire il nuovo protocollo, sarà costituito un gruppo di lavoro con il compito di individuare almeno quattro settori di collaborazione, nell'ambito dei quali poter avviare al più presto iniziative concrete. Parallelamente sarà valutata l'eventualità di predisporre presentazioni delle opportunità di investimento nella Contea rivolte agli imprenditori del Friuli Venezia Giulia. Questo l'esito dell'incontro che l'assessore regionale a Cultura, Sport, Relazioni internazionali e comunitarie Elio De Anna ha avuto a Udine con il presidente della Commissione esteri della Contea di Timis, Cindea Dorin, accompagnato dal Console della Repubblica rumena a Trieste, Radu Dobre.
De Anna, traendo le fila della riunione odierna, che fa seguito ai colloqui che la delegazione rumena, della quale fa parte l'esperta di politiche internazionali della Contea di Timis, Diana Anza, e alla quale hanno partecipato, in rappresentanza delle Amministrazioni provinciali di Udine e Pordenone, rispettivamente, gli assessori Adriano Piuzzi e Giuseppe Bressa, e della Camera di Commercio di Udine, Bruno Della Maria, ha delineato gli ambiti all'interno dei quali dovrebbe muoversi il prossimo accordo: dall'agricoltura e agroalimentare (nella Contea di Timis soltanto il 40 per cento di 30.000 ettari a destinazione rurale è attualmente utilizzato), alle attività produttive, a quelle sociali volte alla cooperazione allo sviluppo, a quelle culturali e sportive. Nell'occasione l'assessore De Anna ha anche ricordato che nel Friuli Venezia Giulia vi sono 50 grandi eventi sportivi, e che spesso giungono dalla Romania nel Friuli Venezia Giulia formazioni di giovani delle diverse discipline per svolgere attività agonistica. Potrebbe così essere istituzionalizzata una serie di scambi culturali cogliendo l'occasione delle attività sportive in programma nel Friuli Venezia Giulia.
La delegazione rumena domani sarà in visita all'interporto di Cervignano (in prossimità del confine della Contea è in previsione la costruzione di un'analoga struttura che costituirà la porta dei traffici economici da e per la Romania), alla sede della Protezione civile a Palmanova, alla Camera di Commercio di Udine. Nella contea di Timis, visitata dal presidente Tondo lo scorso marzo, esistono circa 6.000 attività commerciali, delle quali il 74 per cento avviate con capitale straniero, per gran parte da investitori italiani. Il Consolato della Repubblica rumena a Trieste opera da due anni e mezzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here