Distruggere per creare

855

Che cosa è l\’innovazione? Un atto di disobbedienza organizzata\”. Così Michele Vianello, direttore del Parco Scientifico di Venezia, il VegaPark, risponde in maniera provocatoria e senza indugi alla nostra prima domanda mettendo in luce il lato più prorompente dei processi di innovazione ossia la distruzione del vecchio per la creazione del nuovo. Che, calato nella particolare compagine produttiva italiana costituita per il 90% da PMI significa \”ripensare ex novo al processo produttivo e al suo posizionamento sul mercato globale, non tanto al prodotto. II VegaPark aiuta le aziende insediate a scovare le defaillance nel sistema di produzione e a sanarle in nome dell'efficienze e del risparmio energetico. Inoltre costituisce l'humus necessario per la creazioni di reti di imprese che rie¬scano a mettere a sistema le competenze per vincere la sfida della competitività internazionale. I nostri competitor, infatti, non sono più quelli della porta accanto, ma si trovano dell'altra parte del mondo e sono più agguerriti che mai".
Parliamo del VegaPark. Quali sono i settori peculiari?
"I settori di punta dell'innovazione quali Nanotecnologie, ICT (Information and Communication Technology), applicazioni, cloud computing e green economy. Proprio a questo settore sono particolarmente legato. Quest'anno infatti parteciperò alla quindicesima edizione di Ecomondo, fiera internazionale del recupero di materia ed Energia e dello sviluppo sostenibile, per parlare del progetto "Smart Cities", edifici intelligenti in grado di legare rispetto per l'ambiente, domotica, high-tech".
Ci può fare un esempio di casi di eccellenza nati e cresciuti al VegaPark?
"Rimanendo nell'ambito ambientale, sicuramente EAmbiente, società di consulenza ed ingegneria ambientale specializzata nelle indagini e bonifiche dei siti inquinati, nella pianificazione e gestione delle risorse energetiche non¬ché nella formazione. L'azienda ha vissuto per circa cinque anni all'interno del Parco e grazie alla preparazione, volontà e alla lungimiranza dell'amministratore delegato Gabriella Chiellino è riuscita ad imporsi come punto di riferimento nelle tematiche ambientali sia a livello nazionale che internazionale".

Destroy in order to create
"What is the innovation? An action of organized disobedience". Michele Vianello, director of the Scientific Park of Venice, called VegaPark, answers in challen-ging way without delays to our first question emphasi-zing the strongest innovation processes that is the destruction of the old one for the creation of the new one. In consideration of Italian productive body constituted by SME at 90% it means "to think again at the production process and its positioning on the global market". VegaPark helps the companies settled to discover the defiance in the production system and to balance them in the name of the efficiencies and ener-getic saving. Moreover it constitutes the humus neces-sary for the creations of networks of enterprises that able to organize the competences in order to win the challenge of the international competitiveness on the innovation sectors like Nanotecnologie, ICT, cloud computing and green economy. Between the best cases that were born to the VegaPark there is EAmbiente advising society and environmental engineering working in national and international areas.

www.vegapark.ve.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here