Sostenere il made in Italy

613

Per avere un quadro definitivo delle problematiche del settore, abbiamo intervistato il Presidente di Federturismo Confiundustria Renzo Iorio, che conferma le difficoltà del momento ma rilancia con proposte e idee.
Aumento dell’aliquota iva, Imu, tassa di soggiorno, Enti e Convention Bureaux in chiusura…quali sono le posizioni di Federturismo?
“Dalla manovra ci saremmo aspettati maggiore equità fiscale e contributiva. C’è bisogno di immediate misure di rilancio e semplificazione: un progetto Paese che, revisioni la fiscalità, a cominciare dalla tassa di soggiorno, e sostenga la competitività rispetto a Francia e Spagna già privilegiati da aliquote Iva inferiori. Inoltre è necessario agire per attutire la stagionalità con strumenti di sostegno e di incentivazione contributiva per le imprese che prolungano la durata dei contratti di lavoro oltre i quattro mesi; rilanciare in modo coordinato la promozione turistica del Paese, oggi delegata totalmente alle Regioni con una spesa annua complessiva di 300 milioni di euro; l'ENIT dovrebbe restare l'unico ente di promozione nazionale e gestire la promozione del Paese in occasione dell’EXPO 2015, con un budget limitato a 150 milioni di euro, al pari di quanto investono annualmente i nostri concorrenti già citati”.
Quali sono le previsioni per la prossima stagione turistica?
“La reale capacità di spesa delle famiglie e il clima di fiducia nel Paese, oltre al rapporto qualità/prezzo dei servizi offerti, saranno i principali aspetti che governeranno l’andamento del settore. Secondo l’Indagine Ciset – Federturismo fino ad aprile 2012 gli arrivi stranieri dovrebbero rimanere pressoché invariati (+0,2%), così come le presenze (+0,5%). Diminuiranno, invece, per gli arrivi ed i pernottamenti domestici (-1,5% e -1,7%, rispettivamente), così come per il fatturato totale (-1,6%), trainato dalla flessione della domanda italiana e della sua capacità di spesa”.
Quali le strategie da attivare per affrontare il 2012
“Il turismo rappresenta un settore maturo in cui il nostro Paese può esprimere ampia crescita di valore aggiunto e occupazione. Per questo, oltre alle misure citate, abbiamo già avanzato al Ministro alcune proposte, tra cui l’ applicazione di un credito di imposta per 3 anni pari al 50% degli investimenti realizzati nel campo dell’efficienza energetica e per eventuali oneri sostenuti per l’ottenimento delle certificazioni ambientali. Centrale è poi la formazione professionale, che deve plasmare figure preparate per un mercato globale dove oltre alle lingue sono necessarie attitudine, approccio al cliente, conoscenza della cultura e dei territori”.

To support the competitiveness
Increase of Vat rate, Imu, tourist tax, Authorities and Convention Bureaux closing… what are the positions of Federturismo?
“We expected from the budget package greater fiscal and contributory equity – the President Renzo Iorio affirms, direct measures of relaunch and simplification: review of the tax system, beginning from the tourist tax in support of the competitiveness as compared to France and Spain already privileged by law Vat rates. Moreover it’s need to relaunch the tourist promotion of the Country with ENIT the only national authority that manages the promotion also on the occasion of EXPO 2015”.
Which are the expectation about the next tourist season?
“The real spending power of the families and the confidence in the Country will be the main aspects that will decide the trend of the sector”.
Which are the strategies in order to face 2012
“A credit of tax on the investments in energetic efficiency and environmental certifications, a professional training able to create experts not only in foreign languages but also on approach toward the customer, knowledge of culture and territories”.


www.federturismo.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here