Regione Abruzzo: la crescita è donna

630

Regione Abruzzo: buone notizie per le donne imprenditrici. La Regione ha, infatti, stanziato un fondo di 3 milioni di euro destinato all’imprenditoria femminile. Il progetto, denominato non a caso ”La crescita è donna”, è stato promosso nell’ambito degli interventi previsti dal Piano Operativo 2009/10/11 del Fondo Sociale Europeo 2007/13. Il programma prevede il finanziamento di tre piani di intervento:

1) incentivi a fondo perduto per l’avvio di nuove imprese tutte al femminile, con la copertura di spese di start up, investimento e gestione per il primo anno di attività;

2) finanziamento fino a un massimo di 15.000 euro a favore di imprese che attivino un servizio di consulenza per le giovani professioniste operative nella Regione;

3) infine, l’erogazione di “Voucher Family” destinati alle donne lavoratrici per favorire la conciliazione tra lavoro e famiglia.

Scopo dell’iniziativa è valorizzare il ruolo delle donne nell’economica della Regione Abruzzo, tenendo in considerazione i potenziali effetti positiva che la crescita regionale potrebbe avere sull’industria nazionale.

“L’aumento del Pil in Italia può essere un obiettivo possibile solo se saremo capaci di portare la professionalità e l’entusiasmo delle donne nel perimetro del mercato del lavoro, della produzione, delle professioni – ha dichiarato l’assessore al Lavoro della Regione Abruzzo, Paolo Gatti – consideriamo indispensabile l’apporto delle donne alla crescita del sistema Italia e del sistema Abruzzo”.

Le interessate dovranno presentare domanda alla Direzione Politiche attive del lavoro della Regione Abruzzo entro il 31 maggio 2012

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here