LAVORO: BRANDI, EVITATI 67 LICENZIAMENTI ALLA MULTISERVIZI DI RONCHIS

679

Evitati 67 licenziamenti nella sede di Ronchis della Multiservizi s.r.l., azienda contrattualmente legata da un appalto alla Bernardi che, alla luce di una drastica riduzione dell\’attività, aveva manifestato l\’intenzione di non chiedere la proroga della cassa integrazione in deroga che scadrà il prossimo 9 dicembre e di concludere il rapporto di lavoro con gli addetti del sito friulano. I lavoratori di Ronchis erano passati alla Multiservizi a seguito della cessione del magazzino da parte della Bernardi; dopo tale cessione i 67 lavoratori non hanno potuto accedere alla CIGS, spettante invece ai lavoratori in forza alla Bernardi. Oggi, attraverso l'intervento dell'assessore regionale al Lavoro Angela Brandi, al termine di un incontro a cui hanno partecipato l'azienda e i rappresentanti sindacali della Fisascat-Cisl è stato convenuto, con un accordo sottoscritto dalle parti, che verrà presentata la richiesta di proroga da parte della Multiservizi della cassa integrazione in deroga per l'ultima parte del 2012 e per il 2013. Inoltre l'azienda si è impegnata a ricercare sul mercato nel periodo di concessione dell'ammortizzatore sociale nuove opportunità per riprendere l'attività e reimpiegare i lavoratori. "L'accordo – ha affermato l'assessore Brandi -, partendo da una prospettiva di estrema gravità quale il licenziamento di 67 lavoratori, raggiunge il duplice obiettivo, da una parte di evitare i licenziamenti sostenendo il reddito dei lavoratori che è la cosa più importante; dall'altra di offrire all'azienda il tempo per individuare sul mercato altre occasioni per riavviare e rilanciare il lavoro".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here