Partito il primo incubatore delle Marche

946

Il Gruppo Eridania-Sadam, il Comune di Jesi e l\’Università Politecnica delle Marche presentano l’avvio del 1\’ incubatore delle Marche. Jesi Cube, questo il nome dell\’incubatore, che ha sede a Jesi in una struttura di 800 mq. La sua mission è quella di favorire la nascita e crescita di nuove imprese “science based”. Jesi Cube fornisce spazi attrezzati (uffici e laboratori), facilities (internet e TLC, ecc.) ed offre servizi di
tutoraggio e accompagnamento attraverso un network composto da consulenti e managers qualificati.
Nell'incubatore lavoreranno assieme ricercatori, neo imprenditori, manager e consulenti, che forniranno
alle start up elevate competenze per aiutare i neo imprenditori nella realizzazione della propria business
idea. Jesi Cube, inoltre, può svolgere una funzione di acceleratore di New.Co. grazie alla capacità di
facilitare i contatti delle proprie start up con investitori istituzionali specializzati nella concessione di
capitale di rischio (es. Venture Capital, Business Angels, ecc).
Jesi Cube fa parte del piano di riconversione dell'ex-zuccherificio di Jesi e prevede un investimento da
parte del Gruppo Eridania-Sadam di 1 milione di euro, più il comodato gratuito dell'immobile nel quale ha
sede l'incubatore.
A CHI E’ DESTINATO
A chiunque ritiene di avere un'idea imprenditoriale vincente. Tipicamente ricercatori ed aspiranti neo
imprenditori che hanno sviluppato prototipi, brevetti, applicazioni innovative, e che vogliono proporre
imprese innovative, basate sul proprio know how ed idee di business.
COME SI ACCEDE
Chi vi vuole accedere, partendo da un'idea di business, formula un business plan e propone la
candidatura all’incubatore, che le valuta attraverso un’apposita commissione in specifiche call di
selezione. Se le idee superano questo esame, l'incubatore si impegna ad ospitare la start-up per tre anni
e a supportare, attraverso appositi servizi, le fasi più importanti della crescita e dello sviluppo
dell'impresa.
SCOUTING DEI PROGETTI
L’attività dei mesi precedenti all’avvio ha intercettato 100 progetti d’impresa, grazie ad una sistematica
attività di scouting nei vari atenei e centri di ricerca marchigiani. Questo intervento ha permesso anche,
di stimolare e sensibilizzare i giovani al mondo dell’imprenditorialità.
Ogni team con un’idea valida ed innovativa è stato supportato dallo staff di Jesi Cube nella fase
cosiddetta di pre-incubazione per la definizione dell’idea imprenditoriale e la formalizzazione di
quest’ultima in un Business Plan.
La prima call di selezione, chiusa il 30 settembre 2012, ha visto candidarsi quindici progetti di start-up.
Dopo un’attenta verifica, il Comitato di Valutazione ha considerato idonei cinque progetti, che entreranno
a far parte del percorso di incubazione. Le start-up incubate rispettano tutte i requisiti di “start-up
innovativa” stabiliti dal decreto 221/2012. Le start-up incubate operano nei settori delle energie
rinnovabili, ICT, biotecnologie e nanotecnologie.
Sono già ripartite le attività di scouting e di pre-incubazione in vista dell’apertura della prossima call di
selezione, prevista nella primavera 2013.
START UP SELZIONATE
BIO ERG BIOTECNOLOGIE
Bio-erg s.r.l. è una società che opera nel settore delle biotecnologie,
specializzata nella produzione e commercializzazione di ingredienti/additivi
alimentari, in particolare di destrano, ottenuti mediante biofermentazione, e
destinati ai diversi settori dell'industria alimentare. Bio-erg si propone di
sviluppare continuamente nuovi prodotti e nuove formulazioni, con partner
aziendali diversificati, per la gestione delle attività di industrializzazione, di
commercializzazione e di applicazione tecnologica.
GREENTECH ENERGIE RINNOVABILI
GreenTech s.r.l. nasce come spin-off dell’Università Politecnica delle Marche e
si propone di sviluppare, produrre e commercializzare sistemi sostenibili di
conversione, gestione e accumulo dell’energia elettrica, termica e frigorifera.
Specifiche applicazioni sono individuate per la conservazione di prodotti
farmaceutici e vaccini, in territori non urbanizzati, in missioni speciali ed in ambiti
d’intervento umanitario. Il gruppo di ricerca è attivo anche in altri settori delle
energie rinnovabili, come quello della sviluppo di impianti a scala industriale di
fotobioreattori, con il duplice obiettivo di realizzare una soluzione ad alto valore
per gli impianti di cogenerazione a biogas e di realizzare e commercializzare
uno o più sottoprodotti dalla biomassa ottenuta (microalghe).
HYPERLEAN ICT
Hyperlean s.r.l. è uno spin-off dell’Università Politecnica delle Marche e nasce
dall’iniziativa di sei giovani ricercatori nel campo dell’ingegneria industriale e da
Biesse S.p.a, leader mondiale nella meccanica avanzata per l’industria del
mobile.
Hyperlean opera nel campo dei sistemi software e sviluppa applicazioni CADbased
innovative dedicate alla gestione della conoscenza di prodotto per ridurre
il time to market e rendere più efficienti i processi.
LeanCOST permette, in tempi rapidi e in modo semiautomatico, di calcolare il
costo di produzione sul modello 3D e simulare diverse soluzioni progettuali e
produttive. LeanCM si occupa di gestire in modo agevole le modifiche tecniche
in fase di progettazione. LeanConfigurator consente la gestione semplice e
flessibile di prodotti configurabili e della documentazione tecnica correlata.
NANO-TECH NANOTECNOLOGIE
Nano-Tech s.r.l., startup fondata nel 2011 a seguito della vittoria di “eCapital
2010 business plan competition”, ha come focus principale la ricerca e sviluppo
di nuovi materiali nanotecnologici e punta a produrre e commercializzare
nanotubi di carbonio e grafene a uso industriale e per la ricerca. Vuole inoltre
fornire assistenza tecnica e consulenza alle aziende che vogliono utilizzare
queste tecnologie per innovare i loro prodotti e beneficiare di un vantaggio
competitivo. L'azienda collabora attivamente con Università, centri di ricerca e
partner industriali per raggiungere questi obiettivi. Il primo prodotto in fase di lancio è una resina epossidica nanostrutturata dalle elevate prestazioni meccaniche, termiche ed elettriche che trova applicazione nella realizzazione di materiali compositi avanzati per l’industria nautica,
automobilistica ed aerospaziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here