Enit presenta l’Italia in Brasile

583

L’Agenzia–ENIT ha presentato l’Italia turistica, in Brasile partecipando all’ABAV, la Fiera turistica più importante del Sud America che quest’anno, per la prima volta, si è svolta a San Paolo dopo le cinquantanove edizioni di Rio de Janeiro. Nell’area allestita dall’ENIT erano presenti 5 realtà turistiche (Regione Campania, Toscana Promozione, APT Emilia Romagna , Cortina d’Ampezzo, Comune di Genova), NTV e TRENITALIA, oltre a 25 Tour Operator.
La Fiera è stata l’occasione per presentare i nuovi prodotti turistici italiani, i viaggi in treno (mezzo inesistente in Brasile ed amato dai Brasiliani perché permette rapidi e comodi spostamenti attraverso l’Italia dei territori) con le offerte di Trenitalia e NTV, il nuovo portale di Toscana Promozione in lingua portoghese e, in particolare, il grande evento EXPO Milano 2015.
Tra le proposte grande interesse ha riscosso la presentazione dei pacchetti per gli appassionati del golf, dello sci e per gli amanti del cicloturismo, segmento in fase di veloce crescita, come dimostra il tour in corso in questa settimana di 100 appassionati cicloturisti Brasiliani nel territorio emiliano romagnolo, organizzato dall’ENIT e dall’APT Emilia Romagna.
L’offensiva promozionale dell’Agenzia sul mercato brasiliano, proseguirà con l’evento “O Brasil decobre a Italia,” organizzato in collaborazione con TTG Italia, che prevede un workshop B2B a San Paolo il 5 novembre prossimo e, successivamente, con la partecipazione al Festival di Gramado, nei giorni 7-8 novembre. Le azioni si intensificheranno nel biennio 2014- 2015 con diversi workshop, che coinvolgeranno anche l’Argentina e il Cile, ed eventi promozionali che saranno organizzati in prossimità dei Mondiali di calcio del 2014.
Nonostante la flessione economica, le note positive restano invariate per il Brasile, soprattutto se si considera che il Paese continua a crescere, seppur lentamente rispetto agli anni di massima espansione, e che i programmi sociali hanno garantito anche alla classe media (cui appartiene il 53% dei Brasiliani) di accrescere la propria disponibilità economica e affacciarsi, per la prima volta, sul mercato turistico con un segmento potenziale che arriva a sfiorare quota 105,4 milioni di consumatori. Un’ulteriore conferma è data dalla spesa dei Brasiliani per viaggi internazionali che, nel primo quadrimestre di quest’anno, ha registrato US$ 2,116 bilioni, il miglior risultato dal 1969.”
“Con grande spirito di collaborazione insieme a Marco Ferraz, Presidente di Braztoa (l’Associazione brasiliana tour operator), abbiamo fondato un importante club di prodotto “Italia” – rende noto il Direttore dell’ENIT in America Latina, Salvatore Costanzo – per realizzare una programmazione mirata al mercato brasiliano con proposte inusuali, luoghi e attività fuori dall’ordinario, finalizzate alla scoperta di un’Italia nascosta e non ancora conosciuta”. Un accordo con l’ETC Sud America (European Travel Commission) e l’Associazione di TO brasiliana – annuncia Costanzo nel suo ruolo, dall’aprile scorso di Presidente della Commissione – sarà siglato a Londra il 7 novembre prossimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here