Scoprire le città italiane senza correre

883

“Trovo che il trekking urbano sia un modo semplice, sostenibile e fruttuoso per far reinnamorare gli italiani del proprio paese e per offrire anche ai turisti stranieri il meglio che abbiamo, senza correre”.
A pochi giorni dall’inizio della X Giornata Nazionale del Trekking Urbano che si celebrerà il prossimo 31 ottobre in 35 città italiane, il presidente di Federalberghi, senatore Bernabò Bocca, commenta così l’iniziativa giunta alla sua decima edizione.

“Abbiamo tutto a portata di mano – aggiunge Bocca – L’Italia ha un potenziale di attrazione talmente alto che a volte ce ne dimentichiamo. Questo significa moltissimo in termini di diversificazione dell’offerta turistica e ricettiva, si tratta di un range molto ampio che possiamo proporre ai visitatori italiani e stranieri.

“Quella del trekking nelle città è un’idea vincente che fa bene a turismo – dice ancora il presidente di Federalberghi – perché attraverso percorsi a tema studiati per le singole realtà urbane, i visitatori possono nel contempo conoscere la storia del territorio, fruire del patrimonio artistico e culturale e, perché no, scoprire le peculiarità enogastronomiche del luogo.

“Da Cividale del Friuli a Palermo – conclude Bocca – non mancheranno certo le occasioni per emozionarsi di fronte al bello. Più che uno sport, vedo questo tipo di trekking come una scelta: quella di vivere appieno la bellezza dei nostri territori senza fretta”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here