Il Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico di Duino ricorda Ludwig Eduard Boltzmann

656

Si è svolta presso le strutture del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico di Duino in provincia di Trieste la commemorazione del famoso fisico austriaco Ludwig Eduard Boltzmann nel 170esmio anniversario della sua nascita; alla presenza dei familiari del Prof. Boltzmann, di numeorse autorità regionali, di alcuni tra i maggiori esponenti del mondo accademico scientifico locale e degli studenti del primo anno del Collegio.
La commemorazione è cominciata alle 11:00 presso l’edificio “PLES” situato al civico n°76 di Duino dove la Signora Ilse marie Fasol Boltzmann, nipote del Prof. Boltzmann, ha scoperto una targa in memoria di suo nonno; la cita in 4 lingue –italiano, sloveno, tedesco e inglese- “In questa casa si spense il grande Fisico Ludwig Eduard Boltzmann”. Il prof. Boltzmann morì infatti a Duino il 5 settembre 1906 in quello che, all’epoca, era l’hotel PLES e che oggi è una delle strutture che ospitano il Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico di Duino.
Davanti al PLES hanno preso la parola il vicesindaco di Duino Aurisina –Dr. Massimo Veronese- ed il Rettore del Collegio – Dr. Michael Price – che hanno portato il saluto delle rispettive istituzioni.

Successivamente ospiti e studenti si sono recati presso il vicino auditorium del Collegio per continuare la commemorazione del Prof. Boltzmann; ha preso subito la parola l’Ambasciatore Gianfranco Facco Bonetti che, dando il suo personale benvenuto agli ospiti, ha introdotto l’Assessore all’Istruzione della Regione Autonoma, Prof.ssa Loredan Panariti. L’assessore Panariti, per la prima volta in visita al Collegio, ha portato il saluto della Presidente Serracchiani ed ha sottolineato l’importanza storica della figura del Prof. Boltzmann; al termine della cerimonia, l’assessore si è intrattenuta per alcuni minuti con un gruppo di studenti del Collegio per ascoltare il racconto della loro esperienza qui a Duino.

Subito dopo è intervenuta la Signora Ilse Marie Fasol Boltzmann che, ringraziando gli organizzatori per averle dato la possibilità di ricordare la figura di suo nonno, ha raccontato la storia della sua famiglia passando poi ad una precisa cronistoria della vita del Prof. Boltzmann dalla nascita a Vienna, fino alla tragica scomparsa a Duino.

Successivamente, l’Amb. Facco Bonetti ha invitato sul podio il Presidente del Consorzio per la fisica di Trieste e Professore Emerito dell’Università di Trieste, Prof. Giancarlo Ghirardi; nel suo breve intervento, il prof. Ghirardi ha ripercorso le tappe storiche del Consorzio per la Fisica di Trieste.

Prima di concludere la celebrazione in ricordo del Prof. Boltzmann, ha preso la parola il Prof. Giuseppe Mussardo, Professore di Fisica Teorica presso la SISSA di Trieste, che ha presentato una prolusione scientifica su alcune delle teorie del Prof. Boltzmann.
Tutti gli interventi sono stati intervallati da una serie di esecuzioni musicali presentate dagli studenti del Collegio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here