SEINONDA: verso il workshop su fiumi e canali

658

Un bilancio dell’incontro di Cervia dedicato alla costa. Il 3 luglio a Bologna il workshop sulla gestione dei fiumi e dei canali.

Dopo il primo workshop SEINONDA SULLA COSTA di Cervia, a cui hanno aderito circa 50 portatori di interesse fra cittadini, tecnici, volontari e rappresentanti di diverse associazioni, che hanno portato suggerimenti e idee utili alla definizione del Piano, il processo partecipativo prosegue con l’incontro di Bologna rivolto alla prevenzione e alla gestione del rischio di alluvioni.
Il workshop SEINONDA DA FIUMI E CANALI si svolgerà il 3 luglio, dalle ore 17.00 alle 20.30, presso la Sala D, Piano Ammezzato, della sede della Regione Emilia-Romagna (Terza Torre) in Viale della Fiera 8.

Il programma prevede la partecipazione attiva dei cittadini attraverso gruppi di lavoro guidati, che discuteranno su specifici scenari introdotti da una simulazione (Vivo in un’area soggetta ad alluvioni: un anno prima dell’evento; un giorno prima dell’evento, durante l’evento; dopo l’evento, cosa ho imparato?).

Il primo workshop si è svolto a Cervia il 10 giugno scorso. La responsabile del Servizio Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica della Regione Emilia-Romagna, Monica Guida, ha aperto l'incontro portando i saluti dell’Assessore regionale alla sicurezza territoriale Paola Gazzolo, ha quindi spiegato le finalità e l'inquadramento normativo del percorso partecipativo, sottolineando che il principale obiettivo del Piano è la riduzione della probabilità delle inondazioni e la mitigazione dei loro effetti negativi per la salute umana, l’ambiente, il patrimonio culturale e le attività economiche. Nel corso del workshop ha portato il suo saluto anche l’Assessore alla protezione civile del Comune di Cervia Gianni Grandu.

I partecipanti, coordinati da Futour, sono stati suddivisi in piccoli gruppi e, utilizzando la tecnica del Mosaico Digitale (MODI), hanno affrontato la tematica delle alluvioni in quattro distinti momenti di discussione, in cui sono stati proposti tre diversi scenari e una riflessione conclusiva.
Ciascuna discussione è stata preceduta da un breve filmato e dalla spiegazione dei tecnici Regionali e della Protezioni Civile i quali hanno fornito informazione utili alla discussione interattiva dei partecipanti. Per tutti e tre gli scenari sono state proposte due domande: COSA POSSO FARE IO? COSA PUO’ FARE LA COLLETTIVITA’?

I contributi emersi sono stati inquadrati nei quattro ambiti prevenzione, protezione, preparazione e reazione agli eventi alluvionali.

I momenti di brainstorming hanno prodotto numerosi contributi legati alla prevenzione, all'importanza dell'informazione e della formazione, soprattutto nelle scuole. Numerosi anche i contributi riguardanti il senso di responsabilità e solidarietà dei cittadini nei confronti dei soggetti più deboli. Molta importanza è stata data al contributo di cittadini e stakeholder nella costruzione partecipata dei contenuti del Piano. Nella galleria multimediale è possibile visionare le foto dell'incontro ed alcuni dei video prodotti.

Per aderire all’iniziativa del 3 Luglio a Bologna è ancora possibile iscriversi compilando il modulo on line. Per qualunque problema in fase di iscrizione e per ulteriori informazioni scrivere all’indirizzo di posta elettronica: direttivaAlluvioni@regione.emilia-romagna.it

Agli iscritti verrà anticipato via mail il "Diario del partecipante" con cui prepararsi al workshop.

Valutazione e gestione del rischio di alluvioni
Workshop SEINONDA DA FIUMI E CANALI
Modulo iscrizione workshop 3 luglio
Processo partecipato SEINONDA
Il Diario del Partecipante
La piattaforma ioPartecipo+

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here