Uncharted in Porto Palermo, tra storia e contemporaneità

698

UNCHARTED è il titolo scelto per Art Kontakt Festival 2014, che avra’ luogo dal 08-10 agosto al Castello di Ali Pashë Tepelena, a Porto Palermo in Albania. Nel testo curatoriale: “Uncharted è un incognita. Un puzzle a cui si tenta di dare una spiegazione logica seguendo schemi razionali con basi e rigore scientifici. Come in Arboretum di David Byrne cerchiamo di mappare mentalmente un territorio immaginario. In questo luogo, i disegni, le fotografie, i video costituiscono il paesaggio mentale degli artisti. Il modo in cui questi lavori si incontrano e si scontrano e anche si intreciano ci delinea un diagramma delle molte facce di questo Festival. Relazioni, connessioni, sinergie che nascono spontaneamente come il prodotto finale di un lungo processo che le raccoglie e le accoglie.” Giunto ormai alla sua terza edizione il festival nella sua evoluzione ha assunto sempre piu le sembianze di una vera e propria biennale internazionale in ambito artistico e culturale. Con il sostegno del Ministero dei Beni Culturali albanese, Adrifort, Adriatic IPA, Istituto Italiano di Cultura a Tirana e della Camera di Commercio di Tirana, Art Kontakt Festival 2014, sarà un punto di incontro di artisti che vengono da tutta l’Albania e da molti paesi europei. Sono circa 25 gli artisti che partecipano presentando un ampio spettro di lavori dai video alle performance senza dimenticare fotografia e pittura.
“…Gli artisti scelti per quest’ edizione del festival rappresentano un pattern di pratiche artistiche, che facendo capo ad un area geografica ben specifica diventano i punti focali di questa mappa immaginaria…”

Lo scopo di questo festival è portare sotto i riflettori le tendenze dell’arte contemporanea non solo a livello nazionale ma anche internazionale, lo sviluppo dell’arte multi disciplinare in Albania, lo scambio di pratiche artistiche tra gli artisti e le organizzazioni culturali locali per rafforzare le radici della coesistenza nel paese attraverso l’arte e la cultura. Allo stesso tempo mira ad indagare le funzionalità trasversali del patrimonio culturale utilizzando il monumento come attrazione nonché come spunto per un alternativa di sviluppo sostenibile economico e sociale. Queste tematiche sono fortemente sottolineate anche nel testo curatoriale del festival:
“La diversità artistica mista all’influenza storica del castello di Ali Pashë Tepelena danno forma ad un complesso prodotto culturale. Nelle varie declinazioni di forma e contenuto esso diventa di volta in volta un luogo dove la sola complessità culturale ha il sopravvento. Perché qui la cultura trascende l’evento per diventare deposito critico dell’esperienza nella dimensione soggettiva di un vissuto, di molti vissuti. Essa si riproduce di continuo e per sua natura evolve con gli individui che vivono e che frequentano il festival. Si arricchisce di emozioni, percezioni e interpretazioni che ne declinano il valore e il significato, spostandone l’asse portante dalla mera memoria del passato alla visione strategica del futuro.”

Le attività del festival promettono una moltitudine di progetti artistici, workshop e performances. Oltre alle arti visive una parte importante è dedicata ai concerti di musica sperimentale contemporanea, una maratona di dj set che seguirà tutta la notte fino alle prime luci dell’alba.
Uncharted “…non è solo arte o solo musica o solo spettacolo è un esperienza individuale e collettiva in un luogo tanto reale quanto immaginario dove il racconto è esperienza, dove ascoltare è identità e dove guardare e’ memoria…”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here