Porto Vecchio di Trieste: impostati i lavori di riqualificazione urbana

472

La presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e il sindaco di Trieste Roberto Cosolini hanno incontrato a Roma il ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini assieme al ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio. Proseguendo l'opera di sensibilizzazione sul Governo già
intrapresa, Serracchiani e Cosolini hanno consegnato ai due
ministri un dossier sull'area del Porto Vecchio di Trieste. "Oggi
abbiamo impostato il lavoro con il Governo, che proseguirà con
intensità nei prossimi mesi", hanno commentato.

Il documento, che deve servire a permettere una presa di
conoscenza più approfondita delle dimensioni e delle
caratteristiche dell'area da parte del Governo, è anche
propedeutico allo studio dell'accordo di programma
pubblico-privato ipotizzato nel colloquio dello scorso aprile con
il ministro Franceschini.

"Da parte di entrambi gli esponenti dell'Esecutivo nazionale –
riferisce Serracchiani – è stata espressa la valutazione che
l'area potrebbe essere presa in considerazione tra i progetti
strategici. C'è un interesse effettivo perché l'area è
oggettivamente rilevante dal punto di vista della
riqualificazione urbana, della possibilità di farne un trampolino
di rilancio per la città e per la regione, e anche dal punto di
vista dell'interesse che l'investimento può suscitare in altri
Paesi".

Nel corso del colloquio è emerso che vi potrebbe essere Cassa
Depositi e Prestiti tra i soggetti cui ricorrere per la stesura
di uno studio sugli aspetti economici della riqualificazione del
Porto Vecchio.

Il sindaco Cosolini ha espresso "soddisfazione per la serietà con
cui viene recepita dal Governo la sfida del riuso di Porto
Vecchio, che è stato inquadrato correttamente come occasione
economica di rango nazionale".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here